ACHTUNG !!! Buso della Pisatela !!!

Importante comunicazione di servizio.
Lo scorrere del tempo non risparmia nessuno, la crisi non sembra voler accennare a lasciare il posto a momenti migliori e sicuramente la situazione economica delle regioni ne risente parecchio… o è quello che ci vogliono far credere.
Fattostà che abbiamo un governo che non elargisce fondi, la Regione Veneto non ne riceve e quindi a sua volta non ne elargisce alle varie federazioni.
La FSV-Federazione Speleologa Veneta, anche per i motivi appena scritti, nonostante le nostre richieste, purtroppo non si è resa disponibile a finanziarci come Gruppo per il riarmo del Buso della Pisatela, che saprete da poco essere stato congiunto (assieme al GSM-Gruppo Speleologi Malo) con il Buso della Rana, creando il più esteso complesso del Veneto.
E’ dal 2008 che “faccio” speleologia e la Pisatela è per me come una seconda casa, ne conosco quasi ogni anfratto, e moltissime sono state le volte che nel suo buio ho trovato le luci di speleologi Malensi, Vicentini, Bassanesi, Valdagnesi, Roveretani… ma anche Bolognesi, Veneziani, Toscani ..ecc..
Domenica siamo stati costretti a togliere quelle che sono state le corde che mi hanno fatto conoscere la Speleologia, causa una spaventosa usura delle stesse che comprometteva la sicurezza dei moltissimi speleologi italiani che ogni giorno (o ogni week-end) utilizzavano con il nostro benestare le corde che di tasca nostra avevamo messo solo 3 o 4 anni fà quando ancora la crisi non si era fatta sentire e non avevamo bisogno di grossi contributi dalla FSV.
Quindi, per motivi economici, il Buso della Pisatela è completamente disarmato e non verrà riarmato con corde fisse!
Con questo articolo a nome del Gruppo Grotte Schio Cai voglio quindi avvisare tutti gli Speleologi Italiani che se qualcuno ha intenzione di visitare il Buso della Pisatela è necessario che si armi di pazienza e lo riarmi al momento.
…E quindi non sarà più possibile fare la Traversata partendo dall’ingresso Pater Noster uscendo dall’ingresso classico.

Avendo sempre armato fisso non abbiamo mai avuto bisogno di una vera e propria scheda d’armo, sappiate che partendo dall’ ingresso classico ci sono in successione : 1°pozzo da circa 6mt, 2°pozzo 15mt, segue passaggio di Santa Claus su pioli, strettoia del Teschio e 3°pozzetto da 6mt, saltino da un paio di metri in libera e 4° pozzo del Tuono da 20 mt, svolta a sinistra con traverso su 3 ancoraggi lungo una decina di metri con accesso in Galleria Emicranica, salita su pioli o eventualmente dall’alto dei pioli sulla cengia di sinistra si può attrezzare un traverso di 5mt e una calata di circa 8mt, il tutto su 4 ancoraggi, si sale ancora su pioli per accedere alla Strettoia dell’Emicranica e subito un ulteriore traverso equipaggiato da scalini che per il momento detiene ancora il possesso di una corda dinamica, meandro e ultimo saltino di circa altri 8mt per scendere nel Salone Dell’Orda.
Da qui è tutta progressione in orizzontale salvo che per il Pozzo del Fango, usato per aggirare lo Stargate, e il traverso per salire la Cascata e dirigersi lungo i due rami Destro e Sinistro sopra la Cascata ..ma per il momento sono restati armati.

Per l’ingresso Pater Noster serve una corda da 60 mt da fissare su moschettoni fissi.
A breve , se se ne presenterà l’occasione inseriremo la scheda d’armo precisa e completa per tutta la grotta.

Spiacenti per il disguido che, ahimè, andiamo a creare auguro a Tutti: Buone Grotte!!

Ciao
Boa

La notizia originale su http://speleoschioggs.altervista.org/achtung-buso-della-pisatela/

Leave a Response