Non vorremmo fare come i giornalisti dei nostri TG, non stiamo seguendo la “moda” ne vogliamo farne un caso, ci dispiace molto per questi morti e il motivo di tanta attenzione è cercare di individuare cause e comportamenti che mettono a rischio molti nostri amici nella pratica di uno sport affascinante:
Purtroppo è giunta adesso la notizia di un altro morto in Spagna, sempre in forra come gli altri tre segnalati in questo mese su Scintilena.

G. B. F. un giovane di 26 anni originario di Leonesa de Villablino e residente ad Oviedo ha perso la vita mentre praticava torrentismo nei dintorni di Cabrales. Per cause ancora da verificare il giovane è affogato mentre stava discendendo il río Casaño.

I soccorsi hanno ricevuto la chiamata di soccorso alle 14:35. Sono intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco del SEPA con un elicottero. Il medico al seguito ha potuto solo costatare la morte del giovane.

Sono giunti sul posto anche soccorritori del GREIMde Cangas de Onís, che si sono incaricati del recupero e del trasporto della salma.

El Casaño, il canyon che stava percorrendo, è molto frequentato dagli amanti del canyoning ed è meta anche di turismo per torrentismo. Il suo corso diventa pericoloso con portate d’acqua notevoli per i sifoni e le cascate che si vengono a creare.
Fonte: www.elcomercio.es

potrebbe interessarti anche:
[catlist currenttags=”yes”]
[catlist categorypage=”yes”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.