Nella prima quindicina di ottobre 2021 è stata eseguita una bonifica di una cavità storica, una galleria della Prima Guerra Mondiale, presso Contrada Bosco Asiago.
Sono stati rinvenuti rifiuti di vario genere, alcuni pericolosi come eternit, oli esausti, pneumatici, fiale di farmaci.
È stata fatta segnalazione ai Carabinieri come è ormai consuetudine.
La bonifica è stata organizzata dal gruppo “I Recuperanti di Montagne Terzo Patrimonio” ed hanno partecipato speleologi di alcuni gruppi Vicentini.
Sono usciti dalla cavità 500 kg circa di rifiuti stoccati in un luogo provvisorio per il recupero da parte della ditta raccolta rifiuti.
In giornata sono state bonificate altre 2 località vicine.
Al termine della bonifica gli speleologi hanno guduto del “terzo tempo conviviale” da bravi speleo.
Notizia di Claudio Barbato, Recuperanti di Montagne.

A Contrada Bosco, nel territorio comunale di Asiago, il 2 Ottobre i ‘recuperanti di montagne’ hanno raccolto circa 500 chilogrammi di materiale tra taniche di olio esausto, lattine, elettrodomestici e addirittura un sedile d’auto.

La maggior parte del materiale ritrovato, risale agli anni ’80 e ’90, quando le gallerie artificiali e le grotte naturali venivano spesso trasformate in vere e proprie discariche.
Sono circa un centinaio i siti inquinati, delle vere e proprie discariche abusive, catalogate negli anni e man mano ripulite. I rifiuti però sono talmente tanti che non basta l’attività di volontariato, ci vuole l’intervento anche delle autorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.