Displaying posts categorized under

Incidenti

GROTTA DEI FONTANAZZI: SPELEOSUB POLACCO PERDE LA VITA

Comunicato del CNSAS – Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Solagna (VI), 05 – 01 – 17
Uno speleosub polacco ha perso la vita oggi, annegando nella grotta sommersa dei Fontanazzi.
Attorno a mezzogiorno e mezza il 118 di Vicenza ha allertato i tecnici speleosub del Soccorso alpino e speleologico Veneto, VI Delegazione speleo, su richiesta di [...]

App GeoResQ gratuita per tutti i soci del CAI

Il CAI fa sapere che dal primo gennaio 2017 l’APP GeoresQ sarà gratuita per tutti i suoi soci.
GeoResQ è un servizio di geolocalizzazione e d’inoltro delle richieste di soccorso dedicato a tutti i frequentatori della montagna ed agli amanti degli sport all’aria aperta.
Il servizio, gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e promosso [...]

Morti due speleosub in Florida

Lo scorso fine settimana Patrick Peacock and Chris Rittenmeyer, due esperti speleosub sono morti nella risorgenza “Lost Sink” soprannominata “il monte Everest delle immersioni” a circa 100 metri di profondità.
Entrati sabato, non sono riemersi secondo quanto previsto.
I soccorritori hanno tentato una prima immersione sabato notte, e una seconda domenica mattina, quando li hanno trovati a [...]

Speleosub morto in Svizzera alla sorgente Bossi, le attrezzature erano in perfette condizioni

Le autorità svizzere hanno completato le indagini e archiviato ieri l’inchiesta sulla morte dello speleosub Giancarlo Borgio, morto alla sorgente Bossi, in Svizzera, lo scorso 9 gennaio.
La procuratrice Marisa Alfier con il rapporto della polizia e i rilievi fatti ha escluso la responsabilità di terzi e il materiale utilizzato dal 39enne italiano era [...]

Soccorso Alpino: terminate le operazioni nelle zone terremotate

Rientrano nelle zone d’origine le squadre del CNSAS impegnate in Lazio e Umbria. Terminata la prima fase dell’emergenza

Comunicato del 27/08/2016 ore 08:34
Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, come concordato nella serata di ieri con il Dipartimento di Protezione Civile, ha terminato le operazioni di soccorso e “search and rescue” nelle zone del centro [...]

Terremoto subito 50mila euro dal CAI

Fonte: Lo Scarpone on line
26 agosto 2016 – Subito cinquantamila Euro per le popolazioni di Lazio e Marche colpite dal terremoto. E’ questa la cifra stanziata dal Club Alpino Italiano come anticipo di quanto sarà raccolto con la raccolta fondi “Il CAI per il sisma dell’Italia centrale (Lazio, Marche e Umbria)” aperta l’altro giorno.
Le redazione [...]

Terremoto – Comunicato CNSAS del 26 agosto 2016 ore 8:26

Comunicato Stampa del 26 agosto 2016
Terremoto: nuove aree di ricerca per il Soccorso Alpino

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, dopo due giorni di intensa attività nelle zone di Amatrici, Accumoli e Pescara del Tronto, con più di 40 feriti estratti dalle macerie e 50 corpi recuperati, nelle prossime ore sarà impegnato nei piccoli paesini [...]

Terremoto, primo bilancio del CNSAS Soccorso Speleo

Più di 40 feriti portati in salvo e 50 corpi recuperati dal CNSAS.

All’alba del 26 le squadre sono state elitrasportate nelle frazioni minori per portare soccorso alle comunità ed alle famiglie isolate. La speranza di trovare altre persone vive continua.
Sono oltre 150 i tecnici del CNSAS provenienti da tutta Italia che stanno operando [...]

Soccorso Alpino: trovati altri cinque corpi sotto le macerie

Recuperate altre salme dagli uomini del CNSAS impegnati nell’emergenza terremoto. Domani le squadre saranno elitrasportate nelle piccole frazioni minori

Ancora una giornata di intenso lavoro per gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico impegnati nell’emergenza terremoto in Italia centrale. Cinque le salme identificate dalle unità cinofile e successivamente recuperate dalle squadre di soccorso del CNSAS.
Ad Amatrice [...]

CNSAS impegnato sul terremoto, richiamo alla massima attenzione in grotta

Un comunicato del CNSAS Toscana avverte gli speleologi della regione ad essere ancora più attenti in questi giorni nella frequentazione delle grotte, perchè molti tecnici del CNSAS sono impegnati nelle operazioni di soccorso nella zona colpita dal terremoto.
Estendiamo la stessa raccomandazione a tutti gli speleologi in tutta Italia:
All’attenzione di tutti frequentatori delle grotte del territorio [...]