Conferenza ESRI 2013 – Speleo Club Cryptae Aliae presenta Grottaglie

17 aprile 2013

Quest’anno, in occasione della 14° edizione Utenti ESRI – 2013 che si svolge a Roma, nei giorni del 17 e del 18 Aprile presso l’auditorium del Massimo (zona EUR), Grottaglie con le sue risorse carsiche, il Centro Storico e il Quartiere delle Ceramiche sarà sotto gli occhi degli ospiti alla due giorni dedicata al mondo dei sistemi informativi territoriali, ma non solo, grazie al sistema con cui sono state realizzate le mappe virtuali, queste potranno essere visitabili da chiunque su una piattaforma open source.
L’Architetto Mariangela Martellotta dello Speleo Club Cryptae Aliae interverrà alla conferenza portando dei contributi riguardanti il Parco delle Gravine, le zone SIC-ZPS-IBA, e dei lavori appositamente realizzati per la promozione del territorio carsico e degli ipogei storici che a Grottaglie sono una delle maggiori attrattive turistico-culturali.
L’evento è rivolto a tutti gli operatori pubblici e privati che si occupano di elaborare, gestire, analizzare e pubblicare dati geografici. Si parlerà di tecnologie, applicazioni e dati in un contesto di condivisione di esperienze e di aggiornamento continuo. La gestione del territorio è il tema base dell’evento: l’informazione geografica, declinata nelle diverse tematiche, è l’elemento indispensabile per conoscere e governare in modo intelligente e responsabile il nostro pianeta.[…]
[fonte ESRI ITALIA]

I Sistemi Informativi Territoriali sono essenziali nel campo della speleologia – e oggi con l’avvento d’Internet ancora di più lo sono – per promuovere, tutelare, progettare il territorio ed esplorarlo in piena sicurezza conoscendone per lo meno le caratteristiche già messe in rete da chi ne ha esplorato delle parti.
Grazie ad essi cartografie tematiche ma elaborare una serie infinita di dati che può dare spunto a diversi argomenti di attualità, legati principalmente ad un territorio ma sviscerati in tantissime forme.
Alla conferenza parteciperanno diverse figure professionali che si occupano di gestire dati e riproporli mediante SIT, piattaforme open source e quant’altro.
Il programma dell’evento ESRI 2013 – consigliato ad utenti esperti, operatori del settore GIS, ma anche appassionati di sistemi informativi e ovviamente speleologi – punta anche in questa edizione a tre obbiettivi principali: promuovere l’innovazione tecnologica, dimostrare mediante casi di studio come operare praticamente con i GIS, proporre buone pratiche e fornire esempi utili.

La sezione durante la quale Grottaglie sarà messa in rete in tempo reale è quella dedicata ai LIVE POSTER e delle STORY MAPS – per la prima volta affrontata in questa edizione della Conferenza ESRI – in cui un gruppo di utenti da diverse parti d’Italia mostrerà l’applicazione di SIT su piattaforma Open Source.
La cosa interessante sta nella varietà dei temi affrontati dai diversi utenti, provenienti da diverse parti d’Italia, che porteranno come contributi lavori svolti nel campo della speleologia, dell’analisi territoriale, della fauna, fino all’elaborazione di carte che promuovono elementi della tradizione e della cultura facendo conoscere virtualmente l’evoluzione di un centro storico, come ad esempio quella della città di Grottaglie o visitando, sempre virtualmente alcune le gravine più famose del territorio grottagliese, fra le quali quella di Riggio.

Leave a Response