Corso CNS CAI – Comportamento delle attrezzature speleo-alpinistiche e canyoning sottoposte a sollecitazioni dinamiche

23 novembre 2012

Corso nazionale di approfondimento tematico

Direttore: Francesco Salvatori
Il Corso è un aggiornamento sul futuro dei test sui materiali rivolto a tutti gli appassionati alpinisti, escursionisti, speleologi, canyonisti ed ha lo scopo di divulgare e diffondere le conoscenze fondamentali sulle attrezzature utilizzate nella progressione in montagna, in grotta, in forra.

CONTENUTI
Dalla fine del 2010, presso il CENS di Costacciaro, con la collaborazione della CCS e
della SNS del CAI, è stato realizzato il Centro Ricerche sulle Attrezzature Speleoalpinistiche e Canyoning (CRASC) che integra le strumentazioni del Laboratorio Prove Materiali di Costacciaro (operante dal 1981 in condizioni quasi statiche) con nuove attrezzature di misurazione per i test dinamici, a velocità di deformazione variabile, che simulano le condizioni reali delle sollecitazioni possibili nella progressione in grotta, in montagna e in canyon. E’ il primo laboratorio che opera in questo senso, l’unico adeguato ad acquisire le conoscenze indispensabili sulle caratteristiche, i comportamenti e i carichi di rottura delle attrezzature speleo-alpinistiche-canyoning. Le ricerche iniziate nel settembre 2010 hanno permesso di acquisire conoscenze sistematiche su alcune delle principali attrezzature per la progressione (moschettoni, longe e variazioni sul tema, bloccanti, ….) e di verificare come la velocità di deformazione sia uno dei fattori determinanti per definire il comportamento delle attrezzature (insieme alla temperatura e la struttura atomico-molecolare).
Il Corso sui Materiali del 2012, come del resto quello del 2011, ha dunque lo scopo di aggiornare gli speleologi, gli alpinisti e i canyonisti sui risultati raggiunti, tali da definire chiaramente l’entità dell’effetto dinamico, anche molto, molto marcato. Molti comportamenti delle attrezzature risultati in passato anomali e inspiegabili sulla base di test quasi-statici, trovano ora una spiegazione teorico-sperimentale.
C’è tutto un mondo di ricerche e di risultati da scoprire e calare nella realtà delle progressioni. C’è tutto un mondo nuovo di metodologie molto coerenti alla realtà delle sollecitazioni non statiche. C’è tutto un nuovo orizzonte su cui dirigersi con le future ricerche.
PARTECIPANTI
Il Corso è aperto a tutti. L’età minima è di 15 anni compiuti. Per i minori d’età si richiede l’autorizzazione scritta dei genitori. Il numero massimo di partecipanti è fissato in 35. Nel caso che le adesioni superino questo limite si darà la precedenza a chi prima avrà inviato la quota di partecipazione. Verrà rilasciato un attestato di frequenza.
ADESIONI E QUOTA DI PARTECIPAZIONE
L’adesione (cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza, recapito postale senza dimenticare il CAP, la posta elettronica e i numeri telefonici ) dovrà essere inviata entro il 19 novembre 2012 a:
Salvatori Francesco
Loc. Calcinaro 7/A
06021 COSTACCIARO (PG)
TEL./FAX 0759170548
corrispondenza@cens.itUnitamente all’adesione dovrà essere inviata la quota (tramite vaglia postale, assegno bancario intestati a CENS o Bonifico Bancario nel C/C del CENS c/o Banca Nazionale del Lavoro di Gubbio con IBAN IT25 S010 0538 4800 0000 0001 199). Detta quota è di 150 € e comprende vitto e alloggio, dal pranzo del 23 novembre al pranzo del 25 novembre, e del materiale didattico eventualmente predisposto. Le quote dei non ammessi saranno interamente restituite.
L’adesione può essere comunicata anche telefonicamente o per E-mail, indicando sempre i dati anagrafici sopra elencati. Nel caso che le adesioni non siano superiori al limite massimo fissato, la quota potrà essere versata anche al momento dell’arrivo a Costacciaro.

SISTEMAZIONE
I partecipanti alloggeranno presso la sede operativa del CENS a Costacciaro (Via Galeazzi 5) con sistemazione in camerata senza bagni interni, con letti a castello. Sempre in questa sede si terranno le lezioni e gli eventuali dibattiti. Nello stesso luogo saranno consumati i pasti. Tramite preavviso e con un supplemento di prezzo si potrà raggiungere la sede del corso anche il giorno precedente il suo inizio:

INFORMAZIONI
0759170548 0759170400 3356180232 3382599906
corrispondenza@cens.it

VIABILITA’
Costacciaro è un piccolo borgo umbro a ridosso dell’Appennino (560 m slm), posto lungo la SS n. 3 “Flaminia” al km 205. Autoservizi pubblici lo collegano a Perugia, Gubbio, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Urbino. Via treno la stazione d’arrivo è Fossato di Vico, sulla linea Roma – Ancona, che dista appena 8 km da Costacciaro (il CENS organizzerà giri di raccolta con propri automezzi a seguito di opportune telefonate al momento dell’arrivo alla stazione).
PROGRAMMA DI MASSIMA
Venerdì 23 ore 10.00 Borgo Didattico Presentazione del Corso. Lezioni teoriche
ore 13.00 Pranzo ore 15.00 Laboratorio e/o torre di caduta Test dimostrativi a trazione quasi-statica e/o dinamiche
ore 18.00 Borgo Didattico Considerazioni sui test effettuati
ore 20.00 Cena

Sabato 24 ore 08.30 Borgo Didattico Colazione
ore 09.00 Lezioni teoriche
ore 11.00 Test a caduta
ore 13.00 Pranzo
ore 15.00 Considerazioni sui test effettuati
ore 17.00 Lezioni teoriche
ore 20.00 Cena
ore 21.30 Laboratorio e/o torre di caduta Test sulle attrezzature proposte dai partecipanti

Domenica 25 ore 08.30 Borgo Didattico Colazione
ore 09.00 Lezioni teoriche
ore 12.30 Conclusione del Corso
ore 13.00 Pranzo di chiusura e consegna attestati

Costacciaro 23 – 25 novembre 2012
Club Alpino Italiano
Commissione Centrale per la Speleologia
SCUOLA NAZIONALE DI SPELEOLOGIA
Gruppo Speleologico Valtiberino CAI di Sansepolcro – CENS

Leave a Response