Scoperta all’inizio dell’autunno dal personale di due Agenzie Viaggi, è costituita da una sala con una enorme cupola. E’già stata resa turistica nel giro di un mese.

La grande sala interna della grotta di ghiaccio appena scoperta in islanda

All’inizio di questo autunno, due agenzie viaggi hanno scoperto nuove grotte di ghiaccio insolitamente grandi sul lato est di Langjökull.
Le visite turistiche sono iniziate senza particolari ricerche di possibili evidenze scientifiche e studi di impatto, studio delle specie viventi, senza monitoraggio dei parametri chimici e fisici.
La grotta più interessante è interamente sviluppata all’interno del ghiacciaio ed è costituita da una enorme sala, con una cupola molto grande.
La nuova grotta glaciale non è stata misurata. La sua larghezza stimata è di 40-50 metri, mentre la sua lunghezza si aggira sui 60 metri.
All’interno c’è anche scorrimento d’acqua, ma non è ben chiaro dove vada a finire, e dopo tutto non interessa neanche agli scopritori.
Le agenzie turistiche sono alla costante ricerca di nuove grotte glaciali da offrire come attrazione speciale agli amanti dell’avventura che visitano l’Islanda, e in autunno compiono delle vere e proprie battute esplorative sui ghiacciai.

Jón Kristinn Jónsson, uno dei proprietari delle agenzie viaggi, ha lavorato per 12 anni come guida sui ghiacciai e dice che le dimensioni della grotta hanno sorpreso sia lui che altri in questo settore e la descrive come “la più grande che abbia mai visto e tutti coloro che lavorano nel settore concordano sul fatto che lo sia”.

Dopo la scoperta, nel giro di quattro settimane le compagnie turistiche “Amazing tours” e “Sleipnir tours” hanno reso fruibile ai turisti l’accesso alla grotta di ghiaccio, con operazioni di disgaggio di parti di ghiaccio che rischiavano di crollare, e istallando l’impianto di illuminazione.


Circa quindici giorni fa, hanno iniziato a portare turisti in piccoli gruppi, e una settimana fa si è svolto un Educational rivolto agli agenti dei Tour Operator che hanno potuto visitare la grotta di ghiaccio. La reazione è stata positiva e molti turisti hanno condiviso foto sui Social con commenti di ammirazione per il luogo.
Il pubblico viene fatto entrare per circa 15 metri su un percorso reso agevole, fino ad arrivare ad una sorta di balcone da cui si può ammirare la cavità.
Gruppi di turisti più intraprendenti vengono accompagnati con visite speciali in una zona più interna meno facile da raggiungere.
Le compagnie turistiche sono in grado di fare tre visite al giorno, portando complessivamente 150 persone all’interno della grotta glaciale ogni giorno.
Il periodo delle visite andrà da Ottobre ad Aprile, perchè l’estate riserva incognite sulla stabilità e la consistenza del ghiaccio.

Le grotte di ghiaccio sono fenomeni naturali effimeri, che si formano e scompaiono nel giro di pochi anni.
La speranza delle agenzie viaggi è che questa grotta possa durare almeno tre anni, per bilanciare le spese dell’investimento iniziale.

La grotta di ghiaccio non è una proprietà privata di alcun individuo o azienda, e le due agenzie non hanno l’esclusiva delle visite guidate. Anche singoli turisti possono accedere per vedere la grotta. certo sarebbe sconveniente se altre agenzie turistiche portassero i loro clienti a pagamento dopo i lavori di adattamento fatti.
Arrivare alla grotta comunque non è facile e non basta avere un buon SUV per avventurarsi tra i ghiacci.

Fonte:
https://www.mbl.is/frettir/innlent/2021/11/15/fundu_risastoran_ishelli_i_langjokli/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.