Sabato 12 Marzo alla Risorgenza di Capo d’Acqua in provincia di Frosinone

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico
Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

AMASENO (FR) – È stata la Risorgenza di Capo D’Acqua, ai piedi dei Monti Ausoni nei pressi del fiume Amaseno, in provincia di Frosinone, lo scenario dell’esercitazione che ha visto impegnati i volontari della Commissione Nazionale Speleosubacquea del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.
L’esercitazione si è svolta nel pomeriggio di Sabato 12 marzo.
E’ stato simulato un ritadro nell’uscita dalla grotta di tre speleosub.
Sei squadre di soccorritori si sono alternate nelle ricerche, sia nel sifone che nel post sifone.
Una squadra era dotata di un analizzatore di gas per misurare la percentuale di ossigeno presente nelle zone della grotta al di la del sifone.
Un’altra squadra si è occupata di garantire le comunicazioni dal post sifone all’esterno grotta con il sistema “TEDRA”.
Gli speleosub si sono immersi utilizzando i respiratori a circuito chiuso, i rebreather, che grazie al riciclo dell’aria permettono una notevole autonomia sott’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.