Diversi casi di leptospirosi, tra cui uno grave, si sono verificati dopo l’attività di canyoning nell’Isère nei siti di Furon ed Écouges 2.
La malattia è stata confermata e dimostrata.

Diversi casi di leptospirosi, tra cui un caso grave, si sono verificati dopo l’attività di canyoning nell’Isère nei siti di Furon ed Écouges 2.
La malattia è stata confermata e dimostrata.
Questi siti ora sono particolarmente frequentati e si spera di non assistere a una forte crescita delle contaminazioni.
E’ previsto un incontro delle autorità sanitarie francesi per decidere l da farsi.

La notizia è apparsa sul sito delle Federazione Francese di Speleologia e se ne parla sul forum descente-canyon.com
Si avvisa di contattare le autorità locali, e altri torrentisti della zona prima di intraprendere la discesa delle forre dell’Isère.

Le raccomandazioni mediche sono le seguenti:
– la vaccinazione contro la leptospirosi è sempre stata raccomandata per i torrentisti abituali
– la malattia si presenta come una marcata sindrome simil-influenzale (febbre, dolori muscolari), che si manifesta nel periodo estivo. È necessario segnalare al medico di svolgere la pratica del canyon (anche una sola uscita) per orientare gli esami necessari, perché questa diagnosi non viene in mente automaticamente.
Nella maggior parte dei casi la malattia rimarrà lieve, ma ci sono anche alcuni casi gravi.

Si prega di dare massima diffusione anche tra i torrentisti italiani che frequentano o hanno frequentato i canyon dell’Isère.
Fonte:
Federazione Francese di Speleologia https://ffspeleo.fr/leptospirose-en-isere-61-567.html
Forum descente-canyon.com https://www.descente-canyon.com/forums/viewtopic.php?f=8&t=25053&p=294124&hilit=leptospirose#p293990

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.