Soccorritori all’opera da lunedì nel nord della Thailandia per ritrovare un gruppo di 12 adolescenti ed il loro allenatore di calcio bloccati da sabato all’interno di una grotta allagata.
Il mattino presto di lunedì i subacquei hanno raggiunto una grande sala all’interno della grotta, ha dichiarato Pasakorn Boonyalug, vice del governatore della provincia di Chiang Rai, alla frontiera con il Laos. «Pensiamo si siano rifugiati in questa parte della grotta che prosegue per altri tre chilometri».
Il gruppo di 12 ragazzi tra gli 11 e i 16 anni, membri di una squadra di calcio, sarebbe entrato nella grotta di Tham Luang sabato insieme al loro allenatore.
«Non hanno mangiato niente da sabato, quindi abbiamo portato all’interno cibo e bevande», ha aggiunto Pasakorn Boonyalug, spiegando che delle squadre di subacquei sono arrivate sul posto per consentirne l’evacuazione.
L’allarme è stato dato da una delle madri preoccupata per il ritardo. Qualche ora più tardi le biciclette e le scarpe degli adolescenti sono state ritrovate all’ingresso della grotta situata in un grande parco.
Le ricerche sono iniziate sabato sera e sono state interrotte al calar della note. Nel frattempo i llivello dell’acquua all’interno della grotta è risalito fortemente, rendendo le ricerche ancora più difficili e necessitando l’intervento di subacquei per superare le parti inondate e fangose.
Sono le forti piogge dei monsoni cadute gli scorsi giorni nel nord della Thailandia ad aver provocato la repentina risalita dell’acqua nella grotta.
http://www.24heures.newsnetz.ch/monde/douze-enfants-bloques-grotte-inondee/story/30479569

Secondo lo speleo francese Thierry Tournier, conoscitore della grotta di Tham Luang, che interviene a proposito sulla Lista speleo francese, in queste condizioni ci sarebbero poche possibilità di ritrovare in vita il gruppo disperso e che le immersioni condotte sinora senza successo dagli inglesi e dall’esercito thailandese rischiano di peggiorare il bilancio dell’incidente.
Thierry ricorda che praticare speleologia in Thailandia tra aprile e novembre è estremamente rischioso a causa dei monsoni.

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.