Aggiornamento del CNSAS FVG delle ore 22. I primi soccorritori che hanno raggiunto oggi il ferito sono rientrati al Campo Base, sul posto con il ferito 22enne, il padre esperto speleologo e sei tecnici CNSAS.

Comunicato CNSAS Fvg delle ore 22:00
CIMOLAIS (PN)
Sono ritornate a valle le prime squadre di soccorritori del Soccorso Alpino Friuli Venezia Giulia della stazione Valcellina che erano arrivate a quota 2000 prima delle 15 nei pressi della grotta Buca Mongana dove si trova lo speleologo ferito (foto allegate). A dare loro il cambio ci sono ora sei soccorritori speleologi del Soccorso Alpino FVG, tra cui un disostruttore, quattro tecnici dal Veneto e due dal Trentino e sono in arrivo da Lombardia e Trentino altri rinforzi specializzati.
Il ferito è stato stabilizzato e si trova in compagnia di uno dei due compagni di esplorazione che erano con lui, il padre, mentre l’altro compagno, il fratello, è uscito dalla grotta ed è stato portato a valle. Il gruppo è di Roveredo in Piano (Pn) ed era in attività esplorativa.
Domattina, con il miglioramento meteo previsto, sarà l’elisoccorso regionale a portare via il ferito mentre l’evacuazione dei tecnici sarà sempre effettuata dall’elicottero della Protezione Civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.