Lo speleosub in Svizzera è deceduto

La notizia è stata pubblicata sui giornali on line svizzeri e purtroppo confermata da speleologi presenti in Svizzera, il corpo dello speleosub di Alessandria di 39 anni è stato ritrovato senza vita a circa -60 metri nella sorgente Bossi.

Fonte: Corriere del Ticino

Gli specialisti nel soccorso speleologico giunti dalla Svizzera interna hanno trovato il suo corpo esamine attorno alle ore 20:45. Sono subito iniziate le operazioni di recupero della salma che sarà poi presa in consegna dagli inquirenti per capire le cause del decesso.

L’allarme era stato dato a metà pomeriggio da due compagni di immersione dello sventurato che non lo hanno visto riemergere nel pozzo. Sul posto sono intervenuti i pompieri, gli agenti della polizia lacuale, i soccorritori del SAM oltre agli specialisti di soccorso speleologico.

NdR.
La notizia è drammatica :( Condoglianze alla famiglia e agli amici. Speriamo bene per l’altro incidente nel bresciano.

5 Responses to “Lo speleosub in Svizzera è deceduto”

  1. Beatrice scrive:

    Lo Speleo-Sub che è intervenuto per recuperare il corpo a -70m é Luigi Casati

  2. Carlo scrive:

    questo numero di scintellena, fra morti e feriti fa venire delle perplessità ad andare in grotta!

    • Stefano scrive:

      E si però ce da dire che pure andare a lavorare si muore, non per questo non dobbiamo lavorare, ma almeno se si muore facendo quello che più ci piace, e una morte strana però credo che in fondo a noi stessi e una morte migliore, che morire di lavoro ho di una brutta malattia, almeno e morto facendo quello che più gli piace…

    • Andrea Scatolini scrive:

      preferirei morire domenica in grotta piuttosto che non esserci mai stato

Leave a Response