notizia di Andrea Scatolini

Sabato 2 febbraio c’è stato il primo incontro con i ragazzi della Scuola Media di Otricoli; Gli incontri proseguiranno il 9 febbraio, il 2 e il 9 marzo con le Scuole Medie di Calvi, Narni e Narni Scalo.
Durante le due ore e mezza di “lezione”, dopo una beve introduzione su cosa è la Speleologia e il rapporto dell’uomo con le grotte, si è passati a nozioni di geologia, carsismo, speleogenesi, ecologia, biospeleologia, speleologia urbana e attrezzatura usata, integrando le parole con la proiezione di diapositive e con il nostro video di Narni Sotterranea.

Gli studenti hanno potuto toccare con mano, nel vero senso della parola, i diversi tipi di roccia su cui si formano le grotte, gli attrezzi, le corde e, in ultimo, hanno assistito all’accensione dell’acetilene…

L’incontro è stato animato e interessante sia per noi che per i ragazzi, i quali ci hanno posto domande di tutti i tipi, tutte estremamente intelligenti, e a parte le solite domande a cui ogni speleologo prima o poi è sottoposto ce ne sono state alcuno veramente originali: “..ma, che dicono le vostre famiglie, e, quando siete dentro, avete un minimo di senso di responsabilità nei confronti dei vostri figli che sono fuori?” oppure: “…che sensazioni avete provato?” e in ultimo: “ci accompagnate a vedere la Grotta degli Scudi qui vicino?”; abbiamo lasciato recapito, numero di telefono, indirizzo e-mail e indirizzo del sito…

Anche gli insegnanti presenti sono intervenuti con commenti e domande e tutto sommato ce la siamo cavata bene anche con le risposte, sia con quelle semplici che con quelle più complesse.

Nota di colore: nell’intermezzo la signora Preside, gentilissima, ci ha offerto caffè e frappe nel suo ufficio e noi, da soliti speleologi, abbiamo sporcato un pò dappertutto con lo zucchero vanigliato e molliche….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.