Lo stanziamento sarà di 230 mila euro per l’anno in corso e servirà per la realizzazione di attività e per l’acquisto di strumentazioni e attrezzature. La Regione intende istituire un Tavolo della Speleologia e tutelare la geodiversità del proprio territorio.
“Con l’istituzione di un Tavolo permanente – chiarisce l’assessore – abbiamo deciso di sostenere gli speleologi del Friuli Venezia Giulia in quanto con la loro attività contribuiscono in modo significativo a fornirci un quadro dello stato di salute del nostro sottosuolo. A loro sono stati destinati 230.000,00 euro, di cui 80.000,00 per l’acquisto di attrezzature e il rimanente per la loro attività”.
“Con uno stanziamento di 230 mila euro per l’anno in corso, la Regione Friuli Venezia Giulia conferma il proprio sostegno alle associazioni e ai gruppi speleologici regionali”, ha sottolineato l’assessore regionale all’Ambiente Sara Vito, commentando la misura contenuta nell’assestamento di Bilancio 2016 che darà vita nel giro di trenta giorni a un regolamento per accedere già da quest’anno a contributi per la realizzazione delle attività speleologiche e per l’acquisto di strumentazione e attrezzature. “La misura prevede inoltre l’istituzione del Tavolo della Speleologia – ha osservato l’assessore Vito – al quale parteciperanno le associazioni e i gruppi speleologici, gli Enti locali e gli altri soggetti interessati”.

La notizia viene da “Il giornale della Protezione Civile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.