“Tesori sotto di noi” è il titolo del seminario dedicato alla storia delle città sotterranee della Sardegna.

L’evento, articolato in 4 uscite e 6 lezioni teoriche in sala, mira a sensibilizzare la comunità sulla presenza di grotte e cavità artificiale celate sotto le nostre città. Monumenti sotterranei che sono spesso inaccessibili ai più perché dimenticati sotto strade e palazzi.

I seminari sono stati ideati dal Team esplorativo Sardegna Sotterranea in collaborazione con il Gruppo Cavità Cagliaritane, il Convitto Nazionale di Cagliari e il Comune di Cagliari che ha patrocinato l’iniziativa.

Già fervono i preparativi per questo evento culturale che si preannuncia unico a cui parteciperanno vari esperti del sottosuolo. Il seminario verrà inaugurato venerdì 20 maggio alla presenza di rappresentanti delle istituzioni della Regione Sardegna e da Marcello Polastri, presidente del GCC, speleologo che ha al suo attivo numerosi libri su Cagliari e la Sardegna sotterranea.

Tra gli obiettivi dell’evento vi è quello di “sensibilizzare cittadini e amministrazioni sul rispetto della memoria celata, dei monumenti sotterranei che custodiscono i segni del nostro passato”.

Meta delle uscite: grotte naturali e cavità artificiali, cripte, cunicoli, gallerie, passaggi segreti, cannoniere medievali e tanto altro. Tra le lezioni: storia delle esplorazioni, scoperte eccezionali sotto le città, leggende, storia delle città sotterranee. La serata vedrà la partecipazione di esperti da varie parti d’Italia che racconteranno le nuove scoperte sulle esplorazioni e le avventure nel sottosuolo di vari centri abitati.

per maggiori informazioni visitare il sito: www.sardegnasotterranea.org

(Fonte Marcello Polastri)

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.