Cristalli di luce nel Vuoto della Città
è una mostra fotografica allestita da oggi 25 settembre fino al 5 ottobre prossimo all’interno delle gallerie rifugio del Pincio a Bologna (Montagnola lato stazione) ed è parte delle iniziative di inaugurazione di Dynamo – La Velostazione di Bologna, che sono programmate a partire dal 25 settembre alle ore 18.00 con l’apertura ufficiale.

L’installazione è parte di una mostra che nasce nel 2013 per l’incontro internazionale di speleologia “Casola Underground”. Le foto di Giampaolo Zaniboni erano esibite nella Ghiacciaia di Casola Valsenio, in un allestimento di grande suggestione. Con la denominazione “Il ritmo della Terra vuota”, e in collaborazione con il Gruppo Speleologico Paletnologico “G. Chierici”, la mostra è stata riproposta a Reggio Emilia dal 15 al 19 maggio 2015, nel programma di una prestigiosa rassegna fotografica europea.

Sono riproposte immagini uniche di cristalli di aragonite all’interno di cavità naturali. Le fotografie, su pannelli retroilluminati, offrono luce ai sotterranei rifugio. La “scenografia del buio” di questi sotterranei da’ fascino a questa installazione, pensata per incontrare un pubblico che può non aver mai oltrepassato la soglia del buio.

Il 3 ottobre un reading con accompagnamento ritmico e sonoro renderà spettacolare il rapporto tra l’uomo e le cavità naturali e artificiali. L’evento sarà inserito negli appuntamenti della Giornata Nazionale della Speleologia 2015.
Il reading del 3 ottobre alle ore 18 sarà tenuto da Massimo (Max) Goldoni. Parole nel Vuoto è una lettura in forma di spettacolo. Si parla di grotte e viaggi sotterranei, ma si vuole anche dare voce agli spazi che si nascondono sotto e dentro il tessuto urbano. Ci saranno brevi spezzoni di testo tratti da antichi, classici o contemporanei. Scienziati ed esploratori che si sono accostati o hanno portato alla luce il Vuoto delle Montagne e anche delle Città.

Cristalli di luce nel Vuoto della Città è un evento promosso dall’Associazione Speleopolis di Casola Valsenio (RA) Le fotografie sono di Giampaolo Zaniboni. Massimo (Max) Goldoni, speleologo e comunicatore, ha già presentato “Parole nel Vuoto”, in molteplici versioni, durante incontri di speleologia ed altri eventi in Italia.

Cristalli di luce nel vuoto della città

Stefano Olivucci

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.