L’inizio ufficiale del raduno nazionale di Speleologia di Icnussa 2009 non è ancora arrivato, ma dalla Sardegna giungono echi di speleologi che approfittando del ponte del 25 aprile già hanno invaso pacificamente il Supramonte.

Scrive Mario Pappacoda:
Icnussa è già partita. A Urzulei già da ieri hanno cominciato ad affluire i primi speleologi ed oggi nel Supramonte c’era un casino mai visto. La Donini percorsa in traversata da una torma di speleo che alle 5 della sera ancora uscivano dalla cascata di su cunnu ‘e s’ebba (che sarebbe la figa della cavalla), la Codula Orbisi in piena (ma di gente che la scendeva), il CAI con 120 escursionisti, il Flumineddu percorso da un gruppo di 25, il primo soccorso alla gola di Gorropu, a Sedda Arbacas difficoltà a parcheggiare le auto, giù in paese la segreteria lavora a pieno ritmo a tre giorni dall’inizio ufficiale, per effetto del ponte del 25 aprile. Centinaia di iscrizioni ancora prima di incominciare. La Sardegna, innaffiata da sei mesi di piogge è più verde che mai, e le grotte sono al top. Chi non viene non sa cosa si perde.
ciao a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.