L’ISPRA, Istituto Superiore per la protezione e la ricerca sull’Ambiente, sta realizzando un database nazionale sui “sinkhole”, ossia voragini costituite da un singolo pozzo, che vengono a crearsi sulla superficie terrestre.
Dal loro sito e dal loro comunicato, questo Ente Nazionale con tanto di Logo della Repubblica Italiana ignora completamente l’esistenza di una categoria di persone, chiamati speleologi, che nel corso degli anni, di ore di sopralluoghi, esplorazioni, studi e altro, hanno realizzato due importantissimi database, che sono il Catasto Nazionale delle Grotte, e il Catasto Nazionale delle Cavità Artificiali, aggiornatissimi, con migliaia di cavità accatastate, rilevate e studiate.
Pensano che esista solo un database risalente al 2004, della Protezione Civile!
Se non ci credete, leggete qui:
http://sgi2.isprambiente.it/sinkhole/sprofondamenti.htm

Certo l’iniziativa non è malvagia, ma se prima si guardassero intorno scoprirebbero tante cose nuove.
Se qualcuno SSI vuole contattarli e spiegargli che cosa sappiamo fare, hanno anche un indirizzo mail: stefania.nisio@apat.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.