L’addio della Federazione Speleologica Lombarda

Il 13 Agosto 2022, è venuto a mancare Tito Samorè, speleologo e subacqueo della classe del ’33.


La comunità speleo tutta e il suo amato Gruppo Grotte Milano ne danno il triste annuncio.


Tito l’ho conosciuto quando ho iniziato a frequentare il GGM nel 2008; io da giovane speleosub ero incantata dalle sue imprese e dal suo modo naturale di raccontarle. E’ stato amore a prima vista…e non ho mai smesso di frequentare lui e la sua carissima famiglia da cui oggi ho appreso la notizia. I suoi racconti mi estasiavano ogni volta e non si parlava solo di speleologia perché le sue passioni erano tante dalla pittura alla lettura dei gialli, alla costruzione di giocattoli meccanici e alla fotografia. Ed è così che oggi lo voglio ricordare come quel personaggio iconico che è stato: caparbio, tenace e tremendamente ironico.
Tito inizia a incuriosirsi alla speleologia con suo fratello, andando a curiosare con delle luci da bicicletta in alcune cavità della Sardegna. Aveva solo 9 anni e da lì la sua passione non si è più fermata. Solo qualche decennio più tardi, trova a Milano il Gruppo Grotte Milano che ha iniziato a frequentare. E al quale è rimasto sempre legato. Esploratore incallito, sperimentatore di tecniche innovative, nominato tra i primi istruttori nazionali di speleologia e tra i membri fondatori del Corpo di Soccorso Speleologico che poi diventerà il CNSAS.
Ciao, Tito! Sono sicura che troverai nuovi posti da esplorare…perché tu sei stato e sarai sempre un esploratore!

Virginia
(GGM-FSLo)