Tra il 22 e il 25 gennaio 2010 una spedizione di speleologi slovacchi ha scoperto circa 900 metri di nuove gallerie alla Zima v Tatrách, una grotta che si apre sui Monti Tatra, una catena montuosa che fa da confine tra la Slovacchia e la Polonia ed è costituita dalle montagne più alte dei Carpazi; fatto sta che la grotta in effetti sta in Polonia.
L’esplorazione di questo inverno è la prosecuzione di una prima spedizione estiva effettuata in agosto 2009 che aveva già dato buoni risultati e lasciato parecchi incognite che si sono rivelate poi giuste prosecuzioni.
Il gruppo di speleologi slovacchi comunque questa volta può dire di essere stato vramente fortunato, soprattutto perchè un masso di 5-10 tonnellate si è staccato dalla volta ed è precipitato sulle tende del bivacco interno a -260 metri. Tutti illesi ma certo non dovrebbe essere stata una bella sensazione.
la news è stata pubblicata in Ceko sul sito della Società Slovaccha di Speleologia www.sss.sk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.