Il prossimo 9 settembre si terrà in Sardegna, a Cagliari e dintorni, una giornata di demo sulla tecnologia UGPS (underground/underwater GPS), progettata e recentemente messa a punto dalla società svizzera Infrasurvey (www.infrasurvey.ch).
L’UGPS è un sistema tecnologico che permette di acquisire informazioni geografiche in sotterraneo attraverso il Sistema di Posizionamento Globale – GPS, con precisioni di media-piccola scala (da metriche a centimetriche).
Tale sistema viene già abbondantemente utilizzato come strumento cartografico per applicazioni di geotecnica, idrogeotecnica e ingegneria civile/strutturale, ma ha un notevole potenziale applicativo in campo minerario, archeologico e speleologico in genere.
Due gli scenari scelti per le dimostrazioni:
1. “i sotterranei” della Piazza D’armi di Cagliari (una piazza altamente trafficata in pieno centro storico), in corrispondenza di una parte degli antichi vuoti minerari di epoca punica-romana-pisana sopra i quali sorge (non a caso!!!) la facoltà di Ingegneria dell’Università di Cagliari, e dove è stato recentemente acquisito un esteso rilievo LIDAR (laserscanning) di alta precisione.
2. il distretto minerario di S. Giovanni ad Iglesias (circa 50 km a NW di Cagliari) che, tra i suoi “vuoti”, annovera anche la celebre Grotta di S. Barbara, anch’essa già rilevata con un laser.
Dunque, ambiente ipogeo urbano, minerario e carsico.
L’evento sarà logisticamente supportato dal Dip. Ing. Strutturale e Geomatica dell’Università di Cagliari, dalla società Geodesia Tecnologie (www.geodesia.it) e dalla Federazione Speleologica Sarda (www.sardegnaspeleo.it)

Per maggiori informazioni sull’evento, potete contattare daniela.pani@gmail.com

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.