Il monitoraggio dei livelli dell’acqua ha rivelato cambiamenti indotti dal forte terremoto dell’aquila tra il pozzo del Merro e i sinkhole della piana dei travertini. Gli speleologi vorrebbero monitorare i livelli di CO2 per capire l’origine di questo fenomeno, il progetto presentato all’evento Speleokamaraton 2021.

Lo studio preliminare è stato presentato questo fine settimana a Marina di Camerota nel corso del raduno nazionale di Speleologia. In questo video la registrazione della presentazione.

Link delle ricerche correlate presenti nel video:

Studio sugli effetti del terremoto sulla piana dei travertini ( dott. F. La Vigna ):
Intermediate-field hydrogeological response induced by the 2009 L’Aquila
earthquake, central Italy
https://www.researchgate.net/publicat…

Studio sulle emmissioni di CO2 e i terremoti in appennino centrale ( Prof. G. Chiodini, C Cardellini ) :
https://www.science.org/doi/10.1126/s…

studio sui fenomeni di sprofondamento e terremoti ( G. Caramanna ) :
https://www.researchgate.net/publicat…

Modello numerico Dott. F. La Vigna:
https://www.academia.edu/1274281/Mode…

Determinazione dell’origine della CO2 e del Metano nelle emissioni gassose sulla piana di San Vittorino ( F. Giustini ) :
Determining the origin of carbon dioxide and methane in the gaseous emissions of the San Vittorino plain (Central Italy) by means of stable isotopes and noble gas analysis
https://www.researchgate.net/publicat…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.