La notizia è da confermare – nessun comunicato ufficiale ma solo “sentito dire”:
Due speleologi croati che stanno esplorando l’abisso Led Zeppelin sul Canin alla profondità di -1000mt non hanno fatto rientro al campo interno di -700mt causa acqua, molta molta acqua. L’allarme è partito intorno alle 13.00 di oggi. L’Abisso Led Zeppelin è in esplorazione in questi giorni dagli speleologi triestini della Commissione Boegan per una permanenza lunga in grotta; Il presidente della Boegan proprio a Casola mi parlava di questo campo interno e dell’apprensione che aveva per la possibilità neanche tanto remota di nevicate che avrebbero potuto complicare la faccenda su in Canin.
Andrea Scatolini

Aggiornamento di questa mattina: Per fortuna i due speleologi sono risaliti al campo interno, tutto a posto, nessun incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.