Notizia di Leonardo Zaccaro

Già nota come una delle più importanti miniere di età pre-protostorica dell’intera area mediterranea, Grotta della Monaca ha rivelato da tempo la presenza di un esteso sepolcreto le cui fasi di utilizzo si alternano, nei medesimi ambienti ipogei, alle testimonianze di attività estrattiva.
Per l’anno 2009 le indagini archeologiche vogliono chiarire, fra l’altro, alcune problematiche connesse a tale sepolcreto, situato nella parte più profonda della cavità (dove sono ubicati i cosiddetti “Cunicoli terminali”).
Il turno di scavo, previsto per la prossima primavera, avrà la durata di tre settimane, precisamente dal 10 al 31 maggio 2009. L’équipe di ricerca sarà composta complessivamente da 8-10 operatori; 3 posti sono riservati a nuovi studenti e/o specializzandi in archeologia.
Chi è interessato a partecipare alla campagna di scavo deve compilare l’apposito modulo di iscrizione ed inviarlo ai recapiti indicati, insieme al proprio curriculum vitae, entro il termine previsto; è gradito un breve testo scritto che motivi la richiesta di partecipazione. Gli studenti scelti verranno contattati telefonicamente entro la metà di aprile 2009.

Per maggiori informazioni, contattare Fabiola Arena
e-mail: fabiolaarena@virgilio.it
cell: 340.9060341

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.