L’11 febbraio 2011, dopo una vivace assemblea, in cui il presidente del Centro Ricerche Carsiche “C. Seppenhofer” ha illustrato ai soci l’attività svolta nel corso dell’anno appena trascorso, si sono svolte le votazioni per il rinnovo del consiglio direttivo del gruppo. Votazioni che hanno visto alcune riconferme e la new entry di una rappresentante del gentil sesso all’interno del direttivo stesso. Riconfermato Maurizio Tavagnutti alla presidenza sono stati così eletti alla dirigenza del gruppo i soci Gino Marcigaglia, Stefano Ippolito, Gianni Glessi e Gabriella Graziuso. Da subito il nuovo direttivo si è prefissato di portare a termine tutti gli impegni già in corso d’opera come il progetto “Gradisca sotterranea” ma, in particolare si adopererà per valorizzare il rifugio speleologico di Taipana e la collaborazione con il Catasto delle Grotte Regionale senza, peraltro, trascurare il lavoro di ricerca e rilevamento topografico delle gallerie cannoniere del Monte Sabotino. Al proposito proprio qui il “Seppenhofer” si adopererà quest’anno per realizzare un’efficace segnaletica atta ad indicare e riconoscere sul campo le singole cavità militari risalenti alla Prima Guerra Mondiale. Un progetto in tal senso è già stato ideato e abbozzato e ora dovrà essere solo realizzato non appena si potranno reperire i finanziamenti necessari. Infine il nuovo direttivo ha auspicato la volontà di organizzare la seconda edizione della manifestazione estiva denominata “Ve-la conto in Carso” che nella prima edizione svoltasi lo scorso anno ha visto la partecipazione di più di duecento persone. Si tratta di una simpatica manifestazione, organizzata assieme all’Associazione Nautica Laguna del Villaggio del Pescatore e all’Albero Rosso Sailing Team di Gorizia che si protrae per un intero fine settimana in cui avviene un reciproco scambio di ruoli tra speleologi e velisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.