Nel week end appena trascorso, il Progetto Sebino ha organizzato una nuova spedizione nelle profondità dell’Abisso Bueno Fonteno, per permettere alla mitica coppia Luca Pedrali e Nadia Bocchi, di immergersi nel Sifone Smeraldo, posto ad un dislivello totale di 502 metri (-451; +51). Qualche mese fa, Luca si era fermato su una grande verticale, ad una profondità di circa 40 metri e per un totale di 100 metri di esplorato. La vastità dell’ambiente lo ha fatto optare per utilizzo del Rebreather (smontato a pezzi e rimontato in loco) mentre Nadia ha usato le bombole.
Inutile numerare i sacchi trasportati fino al fondo, oltre ad un riarmo nuovo del percorso e l’allestimento del campo base che ha ospitato le 12 persone necessarie (i sacchi erano circa il triplo).
Per non sporcare le acque in entrata da ben due fiumi nel sifone i due speleosub sono stati calati dall’alto tramite un’altalena degna di un Leonardo speleo.
L’immersione ha svelato l’esistenza di un nuovo universo sommerso: ambienti spropositati e potenzialità indefinibili. Il “Pedralo” si è immerso per 70 minuti in totale, rimanendo per 45 minuti oltre i -50 m. Nadia ha compiuto due viaggi di trasporto materiale fino a – 30 m. Dopo i primi 40 metri orizzontali, Luca ha puntato il fondo del pozzone fino a – 54 m, in una verticale larga oltre i 15 metri, con qualche diramazione sparsa lungo le pareti. Poi è entrato in una galleria enorme dai colori caraibici (10x3m), con sabbietta sul fondo, e ha ondeggiato per circa 300 metri.
Lungo l’esplorazione ha visto possibili diramazioni, risalendo a -42 metri per poi ridiscendere a -54 metri fermandosi a causa di …“fine sagola”…
Davanti a lui l’immensità di una condotta ancora da percorrere.
Indimenticabili le espressioni di incredulità di Nadia e il momento in cui sono rientrati “al di qua”, con la mano di Luca protesa verso l’alto a mettere in trionfo lo svolgi sagola vuoto….
Grandissimi i soci di questo Progetto, che danno veramente cuore e fisico per risultati che sono frutto di un lavoro di squadra organizzato ad altissimo livello. Ringraziamo anche due soci dell’A.S. Bresciana che hanno condiviso fatiche e brindisi.
Per pura cronaca, vorrei indagare se mai è stata fatta un’immersione in coppia (in Italia, o in Europa) a -500, e con Rebreather trasportato per oltre due chilometri: fare i complimenti a Luca è scontato, ma Nadia non è da meno!
Si sta già organizzando la prossima…

Max Pozzo
Progetto Sebino
www.progettosebino.com

Abisso Bueno Fonteno - Preparativi prima dell'immersione - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno - Luca Pedrali si accinge ad immergersi - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno - Luca Pedrali e Nadia Bocchi a -500 - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno - Luca Pedrali e Nadia Bocchi - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno - Bombole a Luca - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno -Festino al campo base, a -420 m - Foto M. Pozzo
Abisso Bueno Fonteno - Nadia Bocchi sull'altalena - Foto M. Pozzo

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.