Intervento del CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) per la ricerca di un subacqueo disperso nella grotta sommersa della risorgenza di
Cala Luna, nei Comuni di Baunei e Dorgali (NU).

COMUNICATO STAMPA 16.07.2021 ore 11:30

Sono ancora senza esito le ricerche del subacqueo disperso dalle 12 circa della mattinata di ieri nella grotta sommersa della risorgenza di Cala Luna, nel Comune di Baunei (NU).
Le ricerche sono riprese stamattina alle prime luci dell’alba.
Nella spiaggia di Cala Luna è stato allestito un campo avanzato del Soccorso Alpino e Speleologico che agevolerà lo scambio di informazioni e il coordinamento tra le squadre impegnate nelle ricerche.
Le operazioni di soccorso vedranno l’alternarsi dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco e la squadra speleosubacqua del Soccorso Alpino e Speleologico Sardegna. Quest’ultima, composta da 5 tecnici, tra cui un medico,sarà supportata dai tecnici speleologi della Stazione di Nuoro.

L’allarme alla centrale operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Sardegna è giunto ieri intorno alle 17:30 e ha dato subito avvio alla preparazione della squadra di tecnici specializzati in soccorso speleosubacqueo.

Le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Olbia, sono state avviate ieri dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco, con il supporto della Capitaneria di Porto di Cala Gonone e dei Carabinieri della Stazione di Dorgali, hanno interessato principalmente i primi 700 metri di sviluppo della cavità.
Diverse le squadre di sommozzatori che si sono alternate nella perlustrazione andata avanti fino alle 22:30 circa.

Le operazioni si stanno rivelando particolarmente difficoltose a causa della scarsa visibilità e soprattutto dallo sviluppo intricato delle condotte sommerse.
SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.