Urban hydrographic network of Genoa’s historic centre: the underground course of the Fossatello stream.
Bixio Roberto, Saj Stefano, Traverso Mauro

IL RETICOLO IDROGRAFICO URBANO NEL CENTRO STORICO DI GENOVA – IL PERCORSO SOTTERRANEO DI RIO FOSSATELLO
di Roberto Bixio, Stefano Saj, Mauro Traverso – Centro Studi Sotterranei

Una idrografia nascosta, ma assai articolata, si estende nel sottosuolo di Genova conservando memoria del tessuto urbano storico nei toponimi e nei reperti inglobati nelle murature di copertura. Questi rivi, localizzati sia nell’area del Centro Storico che nelle periferie, in origine scorrevano in superficie; nel corso dei secoli sono stati progressivamente tombinati scomparendo così alla vista.
Gli antichi rivi scorrono tuttora sotto i nostri piedi in corrispondenza di spiazzi ed assi viari; strade e piazze che, nella loro attuale titolazione, spesso ci raccontano l’antica natura dei siti come, ad esempio: Via delle Fontane, Piazza Fontane Marose, Via del Lagaccio, Passo dell’Acquidotto, Spianata Acquasola, Vico Acquacalda, Via Rio Torbido.
Anche nel caso di Piazza Fossatello, il toponimo denuncia chiaramente la primitiva morfologia del sito. Già in epoca medievale il tracciato del Rio Fossatello, nel tratto cittadino ricompreso all’interno delle mura cinquecentesche, era in sotterraneo. Nel suo tratto terminale, prossimo allo sbocco nello specchio del Porto Antico, delimitava a levante il perimetro dell’antico quartiere del Ghetto ove, dal 1660, vi era confinata la comunità ebraica residente a Genova.
L’esplorazione di questa asta idraulica ipogea ha riservato alcune sorprese con l’individuazione anche di interessanti reperti quali due antichi manufatti destinati al trasporto e alla distribuzione dell’acqua potabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.