riparlo di disabilità perchè mi coinvolge, una persona disabile trova, indubbiamente, delle difficoltà ad andare in grotta (nel mio caso poi che sto su una sedia a rotelle rasenta l’impossibile), penso, però, che facendo un adeguato percorso diventa possibile, certo ci sta da studiare delle tecniche e forse dei materiali appositi, la soddisfazione, però, che se ne ricava copre le fatiche e se per i normodotati sarà solo soddisfazione per i disabili sarà una vera terapia.
Probabilmente sarà necessario un corso per gli speleo che in questo frangente diventeranno operatori sociali.

Di

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.