di Stefano Lillo Panizzon

Lo scorso week-end all’abisso del Corno di Campobianco siamo arrivati alla profondità stimata di -750 mt e continua!

Questa grotta che si apre quasi a 2000 mt nell’altipiano di Asiago, è stata esplorata dal nostro gruppo tra la fine degli anni ottanta ed i primi novanta.
Di carattere abbastanza “antipatico” causa strettoie e stillicidio inevitabile era stata definitivamente disarmata nel 1996 dopo essere arrivata alla profondità di circa -472 mt senza grosse evidenti
prosecuzioni…

Rivisitata con nuovi occhi da fine 2005 ed “addolcita” in più occasioni, ci ha rivelato nell’autunno del 2007 una nuova via che si diparte da quota circa -350 mt e che ci ha portato a tale profondità in ambienti molto più grandi. Durante l’ultima punta è stato sceso un pozzone sui 90 metri che alla base misura 50×20!

Alle esplorazioni hanno collaborato anche il Gruppo Grotte Trevisiol di Vicenza ed il Gruppo Grotte Brescia.

Alla prossima.

Stefano Lillo Panizzon

Gruppo Speleologi Malo (VI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.