Ponzano Romano. Esplorato un antico acquedotto sotterraneo

Il Gruppo Speleo Archeologico Vespertilio ha esplorato e documentato nel Comune di Ponzano Romano (Rm) un’interessante sistema idraulico sotterraneo che alimenta ancora oggi un fontanile di epoca seicentesca.
L’acquedotto è caratterizzato da un lungo condotto principale che corre parallelo alla dorsale collinare, realizzato in parte in trincea ed in parte all’interno del banco roccioso. Alcuni tratti dell’ipogeo si caratterizzano per la presenza di restauri avvenuti in epoche diverse. Le pareti del cunicolo interessate dagli interventi di ristrutturazione sono rivestite in muratura e sulla volta sono ancora visibili i segni della centina lignea utilizzata per realizzare la copertura ogivale del condotto stesso.

Acquedotto di Ponzano. Tratto principale

Dal cunicolo principale dipartono numerose prese e cunicoli di captazione a sezione ogivale scavati in una formazione di calcareniti, sabbie e argille pleistocenici. Gli speleologi sabini, in accordo con l’Ufficio tecnico del Comune di Ponzano Romano, hanno effettuato il rilievo e la documentazione fotografica dell’intero acquedotto il cui sviluppo planimetrico è di oltre quattrocento metri.

Acquedotto di Ponzano Romano

Difficile stabilire la datazione di questo manufatto idraulico sotterraneo, ma non è da escludere che possa trattarsi di un’opera molto antica forse di origine etrusca.
Hanno preso parte alle esplorazioni Fabrizio Marincola, Elena Besana, Cristiano Ranieri e Giorgio Pintus.

Leave a Response