Fonte: La stampa
Aumenta di giorno in giorno il numero dei «cataphiles», gli appassionati di catacombe, bunker e resti dimenticati, ma le visite clandestine nella capitale francese sono illegali e dalla questura scattano le multe.
Giorni fa un’assessora del 6° arrondissement ha anche fatto un passo ufficiale, allertata dagli ambulanti del mercato dell’avenue Raspail – uno dei più animati di Parigi – che si lamentavano dei «cataphiles» che sbucando improvvisamente dai tombini spaventavano i clienti.
Per leggere tutto l’articolo di Alberto Mattioli, corrispondente da Parigi, si veda il link.

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.