Quest’anno la settiamana del pianeta terra si celebra dal 14 al 21 ottobre.
Si tratta della sesta edizione.


Dalla pagina dei moltissimi geoeventi disponibili si segnalano alcuni a carattere anche ipogeo.
Per alcuni appuntamenti è necessaria la prenotazione e per i riferimenti specifici si può visitare la pagina dedicata a ciascun evento.
In ordine alfaberico per regione ecco cosa si può fare:
in Abruzzo a Lama dei Peligni Sabato 20 dalle ore 15.30 alle 19.30 presso il Centro Visite “M. Locati” del Parco Nazionale della Majella in Località Colle Madonna a Lama dei Peligni (Chieti) è prevista la presentazione dei reperti rinvenuti nella Grotta degli Orsi Volanti.
Un inaspettato ritrovamento paleontologico di macaco sulla Maiella.

In Campania venerdì 19 e sabato 20 tra le 9.30 e le 12.30 e tra el 15.00 e le 18.00 presso il Liceo Classico e Musicale “D. Cirillo”, Via E. Corcioni 88, Aversa (Caserta) si parlerà de “La città sottosopra: gli ipogei della città di Aversa”.

In Emilian Romagna:
venerdì 19 dalle 10 presso l’Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna in Via Aldo Moro 50 a Bologna è in programma una conferenza e l’inaugurazione della mostra su
“Usi impropri: la fruizione delle cavità nell’iconografia antica e moderna”;

a Modena sabato 20 dalle 16:30 presso i Musei Civici del Comune in Largo Porta S. Agostino 337:
presentazione del volume “Fernando Malavolti: i diari delle ricerche 1935-1948”; archeologo, geologo e speleologo organizzò tra l’altro nel 1938 e nel 1945 spedizioni per studiare il carsismo dei Gessi Triassici della val Secchia.
Per ripescorre le sue orme seguirà domenica 21 una escursione al Pescale, alla Pietra di Bismantova, alle Fonti di Poiano e alle grotte nei Gessi Triassici della val Secchia

A Latina nel Lazio “Viaggio al Centro della Terra – mostra gioco laboratorio” per i bambini.
Da lunedì 15 a domenica 21 dalle 9 alle 13 a Palazzo Caetani in Piazza XIX Marzo a Cisterna di Latina.

In Liguria:
a Montesordo, Finale Ligure (SV) Percorso avventura nella Grotta dell’Edera Domenica 14 alle Ore 9.00

Alle Grotte di Toirano in Piazzale Grotte, Toirano (Savona) lunedì 15 e domenica 21 alle 9
Grotte di Toirano tra natura e preistoria.

In Lombardia all’ Università di Pavia, Palazzo Centrale, Aula Magna Corso Strada Nuova, 65 Giovedì 18 dalle 15.00 alle 17.30 conferenza “Meteoriti, crateri da impatto e tunnel di lava: il contributo delle scienze geologiche allo studio dei materiali extraterrestri e degli analoghi planetari e alla preparazione delle future missioni esplorative planetarie”.

Nelle Marche domenica 14 a Genga (AN)
Guardare Oltre: pratica della visione – escursione geomorfologica alla Grotta del Mezzogiorno.

In Puglia:
a San Giovanni Rotorno(Foggia) domenica 14 dalle 9 iniziativa “Adotta un inghiottitoio”
appuntamento a tutti i volontari per realizzare una deviazione delle acque di un canale verso una nuova apertura carsica localizzata in località Scurcia.

A Nardò (Lecce) incontro “Il Salento e l’estrazione della pietra: cave a cielo aperto e cave ipogee”.
Sabato 20 dalle 17 alla Sala convegni c/o Ex Convento di Sant’Antonio, Via Osanna 1.

In Sicilia:
a Milena e Campofranco (Caltanissetta) venerdì 19 e sabato 20 dalle 9 alle 14 presso la Sala Falcone e Borsellino- Sala parrocchiale in Via Verdi, viaggio virtuale “Dall’ipogeo della riserva integrale orientata «Monte Conca» ai siti minerari dismessi attraverso geologia, archeologia: immersi nella Serie Gessoso-Solfifera tra fruibilità e «rischi ambientali»

A seguire a Mussomeli sabarto 20 al Castello Manfredonico dalle 8 incontro “Cavità ipogee e architettura della sottrazione”.

In Valle d’Aosta:
“M’illumino di miniera” domenica 14 dalle 10 alle 17 presso la Miniera Chamousira, Località Delaz, strada per Estoul, Brusson (Aosta) . Escursione e visita alla miniera.

A seguire domenica 21 dalle 10.00 alle 15.30 la visita con un inedito connubio tra una guida mineraria e un esperto di cristalloterapia: Miniere di Saint-Marcel: rocce e cristalli si raccontano. Dall’attività estrattiva alla cristalloterapia. Presso il Sito minerario di Servette Les Druges, Saint-Marcel (Aosta).

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.