45 anni dopo, la vera scoperta di Frasassi: Rolando Silvestri “Io trovai il buco”

25 settembre 1971

Caro Lettore assiduo di Scintilena, caro speleologo che ci segui da tanti anni, caro collaboratore che hai contribuito a scrivere tanti o pochi articoli qui, è giunta l’ora di conoscere colui che ha permesso tutto questo…

Prologo – Nel 1979, più o meno, un ragazzino di nome Andrea Scatolini visitò le grotte di Frasassi, appena scoperte. Una scintilla scoccò nella mente di quel bambino: “io voglio fare come quelli che scoprirono queste grotte, da grande voglio fare lo speleologo”, e da li una lunga serie di circostanze mi portarono in un gruppo speleo, e poi mi fecero venire la pazzia di scrivere un notiziario di speleologia.
Grazie ad uno sconosciutissimo ragazzo che si inerpicò su per il pendio della gola di Frasassi, io ho goduto di un Mondo Sotterraneo che mi sarebbe rimasto nascosto forse per sempre, come forse per molti anni ancora sarebbe rimasta celata la grotta di Frasassi (in realtà dal Fiume gli speleologi erano già entrati nel complesso e prima o poi avrebbero imbroccato la giusta via) e questo ha fortemente caratterizzato una buona parte della mia vita. Ho conosciuto Amici, ho sudato, ho avuto fame, freddo e sonno sotto pozzi interminabili, e ho raccontato più di 10 anni di speleologia da questo pc in casa mia.

Ecco una storia che sanno in pochi; nel 45esimo anniversario della scoperta di quelle grotte Lui mi telefona ad ora di cena e a mio figlio dice “Sono Rolando Silvestri, sono lo scopritore delle Grotte di Frasassi“.

Intanto GRAZIE (Andrea Scatolini)

ecco come andò, raccontata in prima persona, dall’inizio… a me vengono i brividi.

25 SETTEMBRE 1971
Continua a leggere 45 anni dopo, la vera scoperta di Frasassi: Rolando Silvestri “Io trovai il buco” →

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Appuntamenti, Esplorazioni e Scoperte, Marche

Diversamente Speleo Liguria 2016

1 ottobre 2016

Dopo il successo della precedente manifestazione, tenutasi a Borgio Verezzi nel giugno 2015, si è ritenuto opportuno replicare l’iniziativa presso le bellissime Grotte di Toirano.

Diversamente Speleo Liguria è anche inserito nella manifestazione nazionale Giornate Nazionali della Speleologia

Quest’anno, grazie alla disponibilità del Comune di Toirano, dell’Ente Grotte e con l’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Liguria, il percorso di visita dei ragazzi diversamente abili comprenderà due grotte: la Grotta di Santa Lucia Inferiore e la Grotta di Santa Lucia Superiore.
Inoltre, grazie alla disponibilità della cooperativa Varatella Lab sarà possibile farli partecipare ad un laboratorio didattico sulle pitture rupestri.

SABATO 1 OTTOBRE – Grotte di Toirano (SV)

Il programma della giornata sarà il Continua a leggere Diversamente Speleo Liguria 2016 →

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Appuntamenti, Diversamente Speleo, Liguria

Programma della Giornata Nazionale della Speleologia 2016 a Casola Valsenio

In occasione delle Giornate Nazionali della Speleologia, che si terranno nei giorni del 1 e 2 ottobre 2016, Speleopolis propone, a Casola Valsenio e dintorni, una serie di iniziative legate alla speleologia e al territorio carsico della Parco regionale della Vena del Gesso romagnola. Si tratta di eventi di carattere divulgativo, formativo e ludico per ragazzi e bimbi, ma anche di approfondimento di tematiche che coinvolgono il territorio, così come di divulgazione e narrazione di esperienze speleologiche.

Di seguito il programma di sintesi:

sabato 1 ottobre – mattina – dalle ore 9.00 alle ore 13.00
presso le scuole primarie e secondarie di Casola Valsenio
Attività formativa / divulgativa / ludica con le scuole di Casola Valsenio in collaborazione con l’Istituto comprensivo statale G. Pascoli. Rivolta sia a i ragazzi delle scuole medie, sia ai ragazzi delle scuole primarie invitati a partecipare:
- Vita da pipistrello, un percorso alla scoperta di questi unici mammiferi con le ali, abitanti delle grotte e volatori della notte. Massimo Bertozzi, naturalista.
- Il lupo nella Vena del Gesso romagnola. Ivano Fabbri, Guida del Parco

sabato 1 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 17.00
presso la Sala Don Guidani, via Roma 80
Esplora la grotta: Speleologia ludico – didattica con la grotta Tina.
Gruppo Speleologico Faentino e Museo Civico di Scienze Naturali di Faenza
Attività rivolta ai più piccoli e ai ragazzi, anche per i bimbi delle scuole dell’infanzia

Sabato 1 ottobre, dalle ore 15.00 alle ore 18.30
Cinema Teatro Senio, via Roma 46
Convegno,
UN TERRITORIO STRAORDINARIO
Grotte, vita, storia e peculiarità dei Gessi dell’Emilia-Romagna, un patrimonio per l’umanità.
Presentazione della proposta di inserimento dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna

nella World Heritage List (Patrimonio dell’Umanità) dell’UNESCO.
Promosso da Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna, Associazione Speleopolis , Parco Regionale della Vena del Gesso romagnola.
www.speleopolis.org
Programma del convegno

Sabato 1 ottobre, dalle ore 20
Casa Olmatelli, a circa 1 km a sud dal centro sulla SP306
Incontro di speleologia
RACCONTANDO I CAMPI 2016
Un momento di incontro conviviale tra speleologi che nel corso dell’estate hanno effettuato campi e spedizioni, sviluppato idee e progetti esplorativi o di studio. Uno spazio per chi vuole raccontare esperienze recenti e meno recenti, con o senza il supporto di immagini e audiovisivi magari appena ripresi.
Dalle narrazioni e immagini e filmati conosceremo in “bozza” primi risultati esplorativi e luoghi nuovi, in attesa del raduno nazionale Strisciando2016.
Il programma è per sua natura in divenire, sono già previsti interventi su Albania, Indonesia, Gessi del Trias, Miniere del Galles, Euro speleo Congress.
Si svolgerà a Casa Olmatelli, luogo di ospitalità di Speleopolis, dove è possibile pernottare in sacco a pelo o in tenda.
A partire dalle 20.00 sarà organizzata una cena per poi passare alle narrazioni e le immagini.
Per informazioni e contributi contattateci e scriveteci a raccontando@speleopolis.org oppure vai al sito www.speleopolis.org

Domenica 2 ottobre, ore 11:00
Grotta del Re Tiberio, Borgo Rivola, Riolo Terme
INSIEME AL RE TIBERIO
Visita Guidata alla Grotta assieme ad alcuni amici che hanno difficoltà a muoversi in autonomia.
In collaborazione con l’Associazione La Nottola.
La proposta nasce a valle dell’esperienza di Diversamente Speleo del 2015.
La visita è comunque aperta a tutti, fatto salvo calzature e casco di protezione, disponibili su prenotazione anche presso la struttura.
Possibilità di visitare il ramo speleo-turistico per esperti, dove sono necessari casco con illuminazione, calzature e tuta.

Per informazioni
info@speleopolis.org
Stefano 335292521

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Ambiente, Archeologia, Convegni, Didattica, Emilia Romagna, Eventi Speleo, Raccontando i Campi

Giornata Nazionale della Speleologia – Tutti gli eventi; la Scintilena domenica 2 ottobre a Bastia Umbra

Quest’anno aderiscono alla Giornata Nazionale della Speleologia la Società Speleologica Italiana, il CAI, il CNSAS Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e l’AGTI Associazione Grotte Turistiche d’Italia, con numerosi eventi sul territorio nazionale, con visite guidate, incontri, mostre, proiezioni, dibattiti.

Anche l’Associazione Scintilena parteciperà alla GNS 2015 a Bastia Umbra a “Fai la cosa giusta” Fiera del consumo sostenibile.
Dalle oer 10 alle ore 13 presso Umbriafiere al nostro stand messo a disposizione dal Cesvol avremo l’occasione di incontrare curiosi e gente comune, per parlare di acque sotterranee, della nostra attività di ricerca, di Puliamo il Buio, dell’impegno degli speleologi per l’ambiente. Nello spazio assegnato mostreremo il pannello riassuntivo dell’Italia Speleologica e proietteremo in roll i video del concorso “L’Acqua che berremo”

Tutti gli eventi aggiornati possono essere visionati su:
http://www.giornatedellaspeleologia.it/eventi2016/

Ecco l’elenco provvisiorio aggiornato ad oggi:
Eventi 2016
Abruzzo

Domenica 2 ore 9.00 escursioni per soci CAI a Cappadocia (AQ): visite alla Grotta Beatrice Cenci (parzialmente adattata turisticamente), alla Grotta Cola (cavità orizzontale, livello escursionistico) e alla Grotta dell’Ovito di Petrella Liri (cavità verticale, solo per speleologi). A cura della Commissione Regionale CAI Abruzzo Speleologia e Torrentismo, in collaborazione con la XV zona soccorso speleo CNSAS. Iscrizioni tel 335 57285390
Domenica 2 dalle ore 9 alle 20 mostra fotografica in piazza a Lettomanoppello (PE). In mostra foto sulle grotte in esplorazione e su Chieti sotterranea. A cura dello Speleo Club Chieti.
Basilicata

pib16_r Puliamo il Buio 23-25 Settembre a Marsico Nuovo (PZ) bonifica del sito carsico Castel di Lepre da rifiuti inorganici a cura del Gruppo Speleologico Castel di Lepre e Gruppo Speleologico Melandro
pib16_r Puliamo il Buio 23-25 Settembre a Melfi (PZ) bonifica della Forra del Castello di Federico II a cura dello Speleoclub Marmo Platano, Gruppo Speleo Statte e Cai Melfi.
Campania

pib16_r Puliamo il Buio – Domenica 2 ore 9.00 presso il Parco Archeologico di Cuma – Pozzuoli (NA), sgombero rifiuti antropici all’interno di uno dei bunker militari della Seconda Guerra Mondiale nell’area boschiva pertinente il Parco. Attività all’interno del bunker riservata per soli speleologi esperti, mentre all’esterno aiuto per pulizie e trasporto aperto a tutti, in collaborazone con Legambiente Pozzuoli Campi Flegrei Onlus per Puliamo il Mondo 2016. A cura della Federazione Speleologica Campana; per informazioni e adesioni pulizia bunker 3495775846; per attività esterne legambientepozzuoli[at]virgilio.it
Emilia Romagna

Sabato 1 dalle ore 10 alle 13 presso le scuole primarie e secondarie di Casola Valsenio (RA) attività formativa/divulgativa/ludica con le scuole di Casola in collaborazione con l’Istituto comprensivo Pascoli. Rivolta sia a i ragazzi delle scuole medie, sia ai ragazzi delle scuole primarie, sia i bimbi delle scuole d’infanzia. I temi trattati saranno:
– Vita Da Pipistrello: Un percorso alla scoperta di questi unici mammiferi con le ali, abitanti delle grotte e volaori della notte. Massimo Bertozzi, naturalista.
– Il lupo nella Vena del Gesso romagnola. Ivano Fabbri, Guida del Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola. A cura dell’associazione Speleopolis
Sabato 1 dalle ore 10 alle 17 presso la Sala Guidani di Casola Valsenio (RA) attività per tutti i bimbi “Esplora la grotta”, speleologia ludica con la grotta Tina. A cura del Gruppo Speleologico Faentino e Museo Civico di Scienze Naturali di Faenza.
Sabato 1 dalle ore 15 presso il Teatro Senio di Casola Valsenio (RA) “Un Territorio Straordinario – Grotte, vita, storia e peculiarità dei Gessi dell’Emilia-Romagna,un patrimonio per l’umanità.”Presentazione della proposta di inserimento dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna nella World Heritage List (Patrimonio dell’Umanità) dell’UNESCO. Promosso da Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna, Associazione Speleopolis , Parco Regionale della Vena del Gesso romagnola.
Sabato 1 dalle ore 20.00 presso la Casa Olmatelli di Casola Valsenio (RA) incontro di speleologia “Raccontando I Campi 2016?, dove in una atmosfera informale verranno esposte relazione su attività speleologiche estive con il supporto di immagini e video.Il programma è per sua natura in divenire, ma sono previste narrazioni di spedizioni in Albania, Indonesia, Bosnia, Inghilterra, Alburni, Alpi Apuane, modelli fotografici 3D ed altro ancora. A cura dell’associazione Speleopolis
Domenica 2 ore 11.00 presso la Grotta del Re Tiberio di Casola Valsenio (RA) visita guidata assieme ad alcuni amici che hanno difficoltà a muoversi in autonomia. La proposta nasce a valle dell’esperienza di Diversamente Speleo del 2015. La visita è comunque aperta a tutti, fatto salvo adeguato abbigliamento e dotazioni, disponibili su prenotazione anche presso la struttura. Possibilità di visitare il ramo speleo-turistico per esperti. In collaborazione con l’Associazione La Nottola.
Lombardia

pib16_r Puliamo il Buio 14-15, 22-23 Maggio a Caprino Bergamasco (BG) ulizia della Grotta La Ena da rifiuti antropici. Effettuata da Speleo Club Orobico CAI Bergamo e Gruppo Grotte Milano SEM CAI.
Sabato 1 e Domenica 2 a Pasturo, località Brunino (LC) pulizia del Pozzo Pandora (LOLC 5141) dai rifiuti accumulati, attività per soli speleologi esperti a cura della Federazione Speleologica della Lombardia, con il coinvolgimento dei comuni di Pasturo e della Comunità Montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera.
Puglia

pib16_r Puliamo il Buio 23-25 Settembre a Castellana Grotte (BA) bonifica delle cavità del comprensorio del Parco da rifiuti inorganici di vario genere a cura del Gruppo Puglia Grotte
Sabato 1 e Domenica 2 ore 9.30 a Castellana Grotte (BA) Attività esterna dimostrativa di alcune particolari tecniche di progressione speleologica. Attività didattico-divulgativa per bambini (scuole e gruppi) su argomenti a tema con il carsismo, la vita in grotta e la speleologia in collaborazione con le Grotte di Castellana (associata AGTI); a cura del Gruppo Puglia Grotte. Info tel 0804998230 (ore 9.00-13.30 e 15.00-18.30)
Sabato 1 ore 21 a Santa Maria al Bagno – Nardò (LE) presso l’Acquario del Salento, Via Cesare Augusto 7, conferenza con proiezione: “Il Fenomeno Carsico e le grotte sommerse del Salento” a cura del Centro Speleologia Sottomarina Apogon, con il patrocinio della Amministrazione Comunale di Nardò.
Sardegna

Domenica 2, dalle ore 9.00 a Villasalto (CA) visita guidata alla grotta “Sa tutt’e scusi”, dimostrazione tecniche speleologiche in parete, prove pratiche su corda per neofiti. A cura del Gruppo Grotte Ogliastra. Iscrizioni e info 347 4219098
Sabato 1, dalle ore 10:00 a Villaspeciosa (CA) Speleoolimpiadi 2016, manifestazione aperta a tutti gli speleologi e gli speleo simpatizanti o semplici curiosi. I più piccoli potranno avventurarsi nei meandri di una fanta-grotta. Inoltre mostra fotografica realizzata dal Gruppo Grotte Cagliari CAI in occasione dei festeggiamenti per il 50° anno di attività. A cura del Gruppo Grotte Cagliari e del Gruppo Speleologico Giovanni Spano. Info tel 3299230316 (al fine di partecipare ai giochi organizzati per le speleoolimpiadi è necessario essere in possesso di una copertura assicurativa CAI o SSI. E’ necessario inoltre che ogni partecipante porti con se l’attrezzatura speleo completa)
Sicilia

Sabato 24 Settembre dalle 14.30 a Santa Ninfa (TP) 4a Sicilia Bat Night a cura della A.N.S. Le Taddarite info 338 5710017
1-9 ottobre, tutto il giorno, a Catania presso la presso la Basilica Monumentale di San Nicola l’Arena, mostra fotografica sulla Speleologia a cura del Gruppo Grotte Catania CAI Sezione dell’Etna
Sabato 1, alle ore 20 a Scurati Custonaci (TP) conferenza su attività speleologica e carsismo in Sicilia a cura del Centro Ibleo di Ricerche Speleo-idrogeologiche
Sabato 1, alle ore 15 a Ragalna (CT) Visita guidata alla grotta della Catanese. A cura del Gruppo Grotte Catania CAI Sezione dell’Etna, info e prenotazioni 347 6030335
Domenica 2, alle ore 10 a Custonaci (TP) visita alla grotta della Clava e Maria SS a cura del Centro Ibleo di Ricerche Speleo-idrogeologiche. Iscrizioni: info[AT]cirs-ragusa.org
Domenica 2, alle ore 8.30 a Milo (CT) Visita guidata alla grotta di Serracozzo. A cura del Gruppo Grotte Catania CAI Sezione dell’Etna, info e prenotazioni 347 6030335
Toscana

Domenica 25 settembre, ore 8.30 a Campocecina (MS) presso il rifugio CAI Carrara, gita all’esterno per osservare le forme epicarsiche, con il commento di un Geologo. A cura del Gruppo Speleologico CAI Sarzana. Info 333 4788481
Sabato 1 e Domenica 2, presso la Grotta del Vento (Fornovolasco, LU) ingresso a tariffa ridotta. Inoltre, con programma in via di definizione:
– Visita della grotta a tema speleologico con impianto di illuminazione spento
– Dimostrazioni di progressione su corda all’esterno della grotta (a cura del Gruppo Speleologico Livornese)
– Proiezione in continuo di video e foto
Sabato 1, ore 15,30 presso il Parco Archeologico Naturalistico di Belverde – Centro Servizi Strada della Montagna, Cetona (SI), presentazione del documentario “Le Grotte del Monte Cetona” e a seguire escursione alla grotta Lattaia. A cura del Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, in collaborazione con l’Associazione Speleologica Senese. Info museo[at]comune.cetona.si.it
Domenica 2, ore 8 presso l’ingresso dell’Antro del Corchia (Stazzema, LU) Gita speleologica nel Ramo del Fiume. A cura del Gruppo Speleologico CAI Sarzana. Info 333 4788481
Umbria

Venerdi 30 settembre, 1 e 2 ottobre, presso Umbriafiere a Bastia Umbra (PG) nella manifestazione “Fa’ la Cosa Giusta Umbria – Fiera del consumo sostenibile” esposizione dei pannelli della mostra “Italia Speleologica” e proiezione in continuo dei vincitori del concorso video L’Acqua che Berremo. A cura dell’Associazione La Scintilena. Info anche su www.falacosagiustaumbria.it
Domenica 2 ore 11-13 presso Umbriafiere a Bastia Umbra (PG) nella manifestazione “Fa’ la Cosa Giusta Umbria – Fiera del consumo sostenibile” conferenza “Puliamo il Buio – Giornata nazionale della Speleologia – Gli Speleologi difendono il bene più prezioso: l’Acqua che Berremo”. A cura dell’Associazione La Scintilena. Info anche su www.falacosagiustaumbria.it
Veneto

Sabato 1 e domenica 2, ore 10-19 presso la sezione CAI di Padova (Via Giovanni Gradenigo 10), mostra fotografica sulla speleologia “classica” e speleologia urbana, plastici e installazioni. Video in continuo sull’accompagnamento in grotta di persone con disabilità e su Padova sotterranea. A cura del Gruppo Speleologico Padovano.

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Eventi Speleo, Puliamo Il Buio 2006, Puliamo il Buio 2007, Soccorso, Speleo CAI, SSI NEWS, Umbria

Campania Speleologica 2017 – III Convegno Regionale di Speleologia – 2-4 giugno 2017

“Un gruppo di Soci, particolarmente amanti di speleologia, guidati dal Consigliere dott. Alfonso Piciocchi, ha svolto, nell’ultimo anno, una discreta attività cavernicola esplorando tre grotte del Comune di Positano, rami ancor sconosciuti della Grotta di Castelcivita, tre voragini ancor non catastate dal Comune di Roccadaspide ed, ultimamente, una piccola parte ancor vergine della Grotta del Bussento superando di poco più di metri 100 la progressiva massima raggiunta l’anno scorso dal noto speleologo prof. P. Parenzan. In considerazione di questa attività il Consiglio Direttivo, nella sua seduta del 13 settembre, ha costituito, in seno alla Sezione, il Gruppo Speleologico, discutendone ed approvandone il regolamento destinato a governarlo.”
Con queste parole di un verbale di Consiglio Direttivo della Sezione di Napoli del Club Alpino Italiano (CAI), nel 1957 veniva costituito il Gruppo Speleologico del CAI Napoli, a valle di alcune pregevoli iniziative in ambito speleologico ad opera di Alfonso Piciocchi, che ne venne nominato Capogruppo all’unanimità, e di alcuni suoi collaboratori.
La terza edizione del Convegno Regionale di Speleologia si terrà, a distanza di sei anni dalla precedente, nella città di Napoli, per celebrare i sessant’anni dalla costituzione del Gruppo Speleologico del CAI Napoli.
A fare gli onori di casa la Federazione Speleologica Campana e il GS CAI Napoli stesso, che intendono alimentare questa tradizione relativamente giovane – il primo Convegno Regionale risale infatti al 2007 – nata per divulgare e condividere le conoscenze, le scoperte, le evoluzioni tecnologiche che hanno arricchito le esplorazioni speleologiche degli ultimi anni, delle cavità sia naturali che artificiali della Campania.
Così come nelle edizioni precedenti, saranno soprattutto gli ospiti, provenienti da tutta la Campania ma anche da altre Regioni Italiane, a rendere l’evento speciale e memorabile, grazie ai loro contributi di carattere sia scientifico sia anche esclusivamente narrativo, e grazie alla grande empatia che accomuna i protagonisti di questa formidabile disciplina che è la Speleologia.
Sede principale del convegno sarà il Castel dell’Ovo, il più antico e affascinante della città, che ospita tra l’altro la sezione napoletana del CAI. Sono previsti eventi ed escursioni esterne che ricalcheranno i temi del Convegno.

Per tutti i dettagli vi rimandiamo alla pagina del sito www.campaniaspeleologica.info

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Aggrega, Ambiente, Appuntamenti, Campania, Convegni, Esplorazioni, Eventi Speleo, Speleo CAI, SSI NEWS

Speleologi per una notte a Marostica (VI). Escursione per chi vuole avvicinarsi alla speleologia

Escursione in notturna attraversando il sottosuolo di Marostica! Rivolta a chi NON è speleologo e vuole vivere un’esperienza unica alla scoperta del mondo buio ma incredibile che si nasconde sotto le nostre colline. Percorreremo il canyon sotterraneo del Buso delle Anguane che un’acqua antica ha scavato scolpendo rocce ricche di fossili di un mare tropicale di 30 milioni di anni. Entreremo dal vecchio ingresso della grotta e usciremo dall’Ingresso dell’Amante in uno scenario naturale selvaggio ed inaspettato. Gli speleologi e le speleologhe dei Barbastrji vi aspettano per guidarvi in quest’avventura.
Info ed iscrizioni: 333-4961125 mail: valentina.tiberi@yahoo.it

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Ambiente, Corsi Speleo, Didattica, Speleo CAI, Veneto

Puliamo il Buio, il 25 settembre iniziativa del Gruppo Speleologico Castel di Lepre di Marsico Nuovo e del Gruppo Speleo Melandro di Satriano

Bonificare le discariche abusive sotterranee, documentarle, individuare possibili rimedi e proporli alle Amministrazioni locali e all’opinione pubblica. E’ questo l’obiettivo di “Puliamo il buio”, iniziativa che la Società speleologica italiana organizza da dieci anni in diverse grotte e cavità artificiali in tutta Italia. L’edizione 2016 è in programma dal 23 al 25 settembre dal Nord al Sud del Paese ed è legata, come ogni anno, dalla collaborazione con la manifestazione “Puliamo il mondo” di Legambiente. L’evento vedrà impegnati in Basilicata il Gruppo Speleologico Castel di Lepre di Marsico Nuovo ed il Gruppo Speleo Melandro di Satriano, i soci dei due gruppi andranno a bonificare la Grotta di Castel di Lepre a Marsico Nuovo, dalla quale verranno rimossi i residui di carburo esausto e altri rifiuti inorganici presenti nel sito.
In tutta Italia sono decine le iniziative programmate con l’intendo di bonificare le discariche abusive sotterranee, documentarle, individuare possibili rimedi e proporli alle Amministrazioni locali e all’opinione pubblica. L’utilizzo di ipogei naturali e artificiali quali discariche abusive è un fenomeno purtroppo molto diffuso. I danni provocati all’ambiente carsico e alle risorse idriche sotterranee sono incalcolabili ed è importante diffondere questa consapevolezza al di fuori della cerchia degli speleologi.
Nodo fondamentale di “Puliamo il Buio” è il censimento delle cavità a rischio ambientale, attraverso il quale la Società speleologica Italiana vuole fornire una base di lavoro a tutti coloro che vogliono collaborare alla protezione dell’ambiente e delle risorse idriche, alla riduzione dei rifiuti, alla valorizzazione degli habitat naturali e alla lotta alle discariche abusive. Il censimento è stato avviato nel 2005 ed è oggi disponibile on-line e in continuo aggiornamento.
L’iniziativa è realizzata con il patrocinio dei Comuni di Marsico Nuovo, Satriano e del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, collaborano all’iniziativa le associazioni “Centro Studi Appennino Lucano, “CEA Museo del Lupo di Viggiano” e “Guide Ufficiali ed Esclusive del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano”.
Ufficio Stampa GS Castel di Lepre – GS Melandro
3496032867

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Ambiente, Basilicata, puliamo il Buio

I gessi dell’Emilia-Romagna come patrimonio dell’umanità

In occasione della Giornata Nazionale dell Speleologia 2016, non solo un convegno ma una occasione di approfondimento e divulgazione

A Casola Valsenio, 1 ottobre 2016 ore 15.00, Teatro Senio, via Roma 46

UN TERRITORIO STRAORDINARIO
Grotte, vita, storia e peculiarità dei gessi dell’Emilia-Romagna, un patrimonio per l’umanità.
Presentazione della proposta di inserimento dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna
nella World Heritage List (Patrimonio dell’Umanità) dell’UNESCO.

Convegno promosso da:
Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna,
Associazione Speleopolis e Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola

Con il Patrocinio di:
Comune di Casola Valsenio, Società Speleologica Italiana

Presentazione:
Le aree carsiche nei gessi dell’Emilia-Romagna sono tra le più importanti emergenze naturalistiche della nostra Regione, inserite nell’elenco regionale dei geositi carsici e quasi totalmente all’interno di Parchi Nazionali e/o Regionali. Il loro interesse scientifico, naturalistico, archeologico e culturale le rende tra le massime espressioni mondiali di aree carsiche nelle rocce evaporitiche e, per le loro caratteristiche uniche, possono aspirare ad assurgere al rango di “World Heritage”, dove i Gessi sono tutt’ora assenti.

La Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna (FSRER) ha deciso di attivarsi per proporre un percorso condiviso, tra tutti gli Enti e le Amministrazioni coinvolte, con l’intento di formulare una richiesta ufficiale di inserimento nella World Heritage List dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna.

L’Associazione Speleopolis, promuove il convegno come momento di approfondimento, formazione e divulgazione nella Giornata Nazionale della Speleologia. L’evento ha luogo a Casola Valsenio (RA), Città amica degli speleologi che ha ospitato meeting internazionali e importanti convegni su aree carsiche, parchi e territorio.


Programma:

Parte prima, “I gessi dell’Emilia-Romagna patrimonio mondiale”
Conduce: Nicola Iseppi, Sindaco di Casola Valsenio

FSRER: ricerche studi tutela dei gessi emiliano-romagnoli
Massimo Ercolani, Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna
Candidare i gessi dell’Emilia-Romagna in un nuovo World Heritage
Paolo Forti, Università di Bologna
Siti patrimonio dell’umanità gestione e valorizzazione
Massimiliano Costa, Parco Regionale della Vena del Gesso
Azioni e prospettive per realizzare la rete regionale delle aree protette caratterizzate dalle emergenze gessose
Enzo Valbonesi, Servizio Aree protette, foreste e sviluppo della montagna, Regione Emilia-Romagna

Conclusioni prima parte prima
Andrea Corsini, Assessore al turismo e commercio, Regione Emilia Romagna

Parte seconda, “I valori naturali e culturali dei gessi emiliano-romagnoli”
Conduce: Stefano Olivucci, Associazione Speleopolis

Le grotte nella Vena del Gesso Romagnola, un patrimonio naturale unico da conservare e valorizzare
Piero Lucci, Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna
I gessi emiliano-romagnoli tra natura e cultura
Stefano Piastra, Università di Bologna
Il patrimonio chirotterologico della Vena del Gesso
Massimo Bertozzi, Naturalista
Progetto Life+ Gypsum: tutela e gestione di habitat associati alle formazioni gessose dell’Emilia-Romagna
Alessandra Peron, Biologa
Biodiversità nei Gessi, conoscere per tutelare
Francesco Grazioli, Documentarista
Ricostruzione 3D della cava di lapis specularis presso Ca Toresina
Maria Luisa Garberi, Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna

Conclusioni parte seconda
Vincenzo Martimucci, Presidente Società Speleologica Italiana

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Aggrega, Ambiente, Archeologia, Biospeleologia, Convegni, Didattica, Emilia Romagna

Giornata Nazionale della Speleologia 2016, anche a Catania e sull’Etna

In occasione della Giornata Nazionale della Speleologia 2016, il Gruppo Grotte Catania organizza una serie di appuntamenti con l’obiettivo di diffondere la conoscenza della Speleologia.

Il programma si svolgerà secondo il seguente calendario:

30 settembre 2016 – conferenza: “Speleologia, il Mondo visto da sotto”, Sede CAI, via Messina, 593/A in Catania ore 21:00

1 – 9 ottobre 2016 – mostra fotografica: “Gruppo Grotte Catania, CAI Sezione dell’Etna, Ottant’anni sopra e sotto il Vulcano”, Basilica Monumentale San Nicola l’Arena in Catania tutti i giorni dalle 08:30 alle 13:00

1 ottobre 2016: visita guidata alla grotta della Catanese, appuntamento Piazza Cisterna, Ragalna (CT) ore 15:00

2 ottobre 2016: visita guidata alla grotta di Serracozzo, appuntamento Piazzale Rifugio Citelli, Sant’Alfio (CT) ore 8:30

Vi aspettiamo numerosi.

GGC

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Aggrega, Sicilia

Nuova congiunzione in apuane Rocciolo Golem

nell’articolo precedente ho inserito il nome della B. di Golem in modo errato.
scusatemi
Monica Gambi

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Aggrega