Libro Fotografico: Presentazione Grandi grotte e abissi del Mediterraneo Sardegna a Marzo

1 marzo 2017

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Appuntamenti, Fotografia Speleo, Libri di Speleologia e Speleologi, Sardegna

Solitarietà dalla speleologia di Reggio Emilia a Chieti verso Arsita

DA REGGIO EMILIA a CHIETI verso Arsita.
L’etica speleologica, come ben si è appreso in questo periodo, insegna ancora una volta il semplice principio che l’unione fa la forza.

Il gruppo Speleologico Paletnologico Gaetano Chierici di Reggio Emilia (GSPGC), supportato dal prezioso aiuto logistico dello Speleo Club di Chieti, ha inviato nelle zone terremotate e colpite dall’emergenza neve prima, idrogeologica ora, 9000 kg di mangime destinati agli allevatori più disagiati delle zone facenti capo al Comune di Arsita, situato nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
I soci del GSPGC senza troppo domandarsi, hanno raccolto nel giro di poco tempo la somma di Euro 2.000,00 necessaria all’acquisto del mangime e cercato, incontrandola, la disponibilità di un autotrasportatore a compiere la spedizione gratuitamente.

Così il 24 febbraio a Reggio Emilia i 90 quintali sono stati caricati sul mezzo di Allieri trasporto e logistica srl di Seriate (BG), già complice di iniziative benefiche in quegli stessi luoghi, per giungere ad Arista, tra i comuni abruzzesi più duramente colpiti.

La convinzione, che ha permesso di non dubitare minimamente dell’utilità dell’iniziativa, è che siano soli i fatti ad alimentare quella solidarietà capace di tener vivo il coraggio di resistere, oltre che creare una preziosissima rete di relazioni ed amicizie.
Per questo il Gruppo Speleologico Gaetano Chierici ha ritenuto utile dare notizia del piccolo aiuto inviato, con la speranza che esempi come questo si moltiplichino.

Notizia di Elena Pezzarossi

Ti interessa questo argomento? vedi articoli correlati su: Abruzzo, Emilia Romagna