Narni Sotterranea – Roberto Nini riceve il Premio Nazionale Cronache del Mistero 2014


Anni di studi ed impegno hanno portato a questo riconoscimento:
Il Premio Nazionale Cronache del Mistero.
Il premio nasce con la volontà e desiderio di riconoscere il merito di ricercatori, scrittori, editori, registi, giornalisti ed altre figure professionali impegnate da anni nella trattazione di argomenti che spesso sfuggono all’interesse dei media o vengono trattati senza il necessario approfondimento, con il risultato di accrescere l’interesse e la diffusione di notizie su materie particolari quali l’archeologia, misteri della storia, megalitismo, ecc.

Tra i premiati, anche Silvia Agabiti Rosei, Enrico Baccarini, Daniele Baldassarre, Mauro Biglino, Marco Bulloni, Ignazio Burgio, Augusto Carè, Osvaldo Carigi, Ivan Ceci, Gaetano Colella, Giorgio Copiz, Massimo Corbucci, Luigi Cozzi, Isabella Dalla Vecchia, Diego Deiana, Marco Di Donato, Giovanni Feo, Bruno Ferrante, Adriano Forgione, Giuseppe Fort, Massimo Fratini, Renata Garutti, Marco La Rosa, Giacinto Mariotti, Giancarlo Marovelli, Alessandro Middei, Pino Morelli, Alessandro Moriccioni, Rino Di Stefano, Giorgio Pacetti, Lavinia Pallotta, Giorgio Pattera, Enrica Perucchietti, Sabrina Pieragostini, Marco Pizzuti, Fausto Puddu, Lorenzo Rossi, Domenico Rotundo, Sergio Succu, Nicola Tosi, Marisa Uberti, Adriano Vanin, Stelio Venceslai, Roberto Volterri e Vito Zuccaro.

Sono aumentati i premi in palio al concorso OASIS PhotoContest

Una buona notizia per tutti i fotografi
Sono aumentati i premi in palio al concorso OASIS PhotoContest

Visto il grande successo che il concorso di fotografia Oasis PhotoContest ha registrato in questa fase iniziale, con un notevole aumento delle adesioni, la direzione ha stabilito di aumentare il valore di tutti i premi in palio. Per visionare i premi clicca QUI

Oasis PhotoContest si conferma, ancora una volta, come il più importante evento di fotografia naturalistica italiano e grazie al prezioso catalogo internazionale rappresenta la più prestigiosa vetrina della fotografia italiana nel mondo.
Oltre alle 103 immagini a premio, sul catalogo sono pubblicate anche le 1.000 foto che raggiungono la fase finale del concorso.

Le immagini più belle faranno inoltre parte della mostra “Oasis tour ” che per tutto il 2015 farà tappa nelle principali città italiane ed europee. Un evento seguito lo scorso anno da oltre 350 mila persone.

Le nove sezioni del concorso consentono di partecipare con un’ampia gamma di soggetti, animali selvatici, animali domestici, subacquea, paesaggi, piante e fiori, popoli e persone.
Hai ancora poche settimane di tempo per scegliere le tue immagini migliori, le iscrizioni si chiudono il 31 dicembre 2014.

Visita il sito www.oasisphocontest.com , potrai sfogliare l’ultimo catalogo, scaricare il regolamento, vedere il palmares degli autori premiati, vedere le gallery delle foto vincitrici, visionare il montepremi, vedere la composizione della giuria, scaricare le istruzioni per la partecipazione.

Fotografia – Acque sotterranee – Concluso il contest di Speleo Foto Italia

Dal mese di Novembre 2014 è partito a pieni giri su facebook un gruppo dal nome inequivocabile: “Speleo Foto Italia” e anche il link è già molto emblematico: https://www.facebook.com/grotteitaliane

Tra il serio e il faceto ai primi di dicembre è stato lanciato un contest interno con il tema “Acque Sotterranee” che ha visto la partecipazione di numerosi speleologi fotografi; la foto che si è aggiudicata il maggior numero di “mi piace” di facebook è stata questa e come premio si aggiudica la posizione di “immagine di copertina” della pagina facebook di Speleo Foto Italia.


Risorgenza di Su Gologone, la finestra a -40
Autore: Attilio Eusebio

Complimenti ad Attilio Eusebio e grazie a tutti i partecipanti!

Qui trovate tutti i fotografi e tutte le foto partecipanti al contest “acque sotterranee”:
https://www.facebook.com/events/1405250179720480/

Dopo la pausa natalizia prepareremo il prossimo contest che si svolgerà a Gennaio e avrà come tema: “Sezioni” quindi durante le vacanze il compito è quello di approfittare delle uscite in grotta per porre l’attenzione sulle sezioni delle cavità che esplorate e percorrete, perchè anche la sezione racconta la storia di una parte di quella grotta: frane, riempimenti, condotte, approfondimenti, faglie, ringiovanimenti, canali di volta…

Il gruppo Speleo Foto Italia dovrebbe raccogliere fotografi speleo cercando di aiutarli a migliorarsi e a ragionare sulle grotte e sulla speleologia. Il contest non è una gara contro qualcun altro, ma è uno stimolo a migliorare se stessi, a mettersi in gioco, a provare a cimentarsi in cose anche difficili.

Questo era il regolamento del Continua a leggere Fotografia – Acque sotterranee – Concluso il contest di Speleo Foto Italia →

Corso completo di soccorso speleo in Russia

Francesi e russi insieme per un corso di formazione di soccorso in grotta secondo le specifiche tecniche del Soccorso Francese

Il corso si svolgerà nella Repubblica di Bashkiria, Kutukov Sumgait dal 3 al 12 luglio 2015 con istruttori francexsi del SSF e si arfticola in tre percorsi paralleli:

Equipier / Chef d’Équipe – corso generale, che comprende anche la tecnica di soccorso uomo a uomo, il trasporto della barella, l’introduzione all’argomento “comunicazioni sotterranee, elementi di primo soccorso.

Assistenza Fase Victime – apprendimento delle regole per la prima cura dell’infortunato nella fase di pre-soccorso, immobilizzazione, organizzazione di un “hot spot” cioè di un luogo adatto allo stazionamento e all’attesa, diagnostica, monitoraggio delle condizioni, la creazione di comunicazione sotterranee, supporto della vittima durante il trasporto e così via.

Plongée Secours – mezzi di salvataggio e di trasporto in una grotta con sifoni allagati.

Il workshop prevede lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche in palestra di roccia e nelle grotte Kutukov-2 Kutukov-4, Sumgait.
Al termine del workshop sarà rilasciato un certificato di completamento della formazione da parte dell’Unione dei Volontari e SSF.

Maggiori info (in cirillico) su https://vk.com/club83122004 e https://vk.com/club31395973

Cordiali saluti,
Vladimir Akimov

Memoria – Gli arretrati di Speleologia disponibili on line

Quando è viva, condivisa, la memoria si strappa all’anonimato e diventa storia.
Volti, nomi, racconti, affetti, passioni, ideali, sacrificio in cui riconoscersi.
La memoria smarrita è una piaga che ci rende colpevoli.
La memoria viva e pulsante è un testimone da consegnare di mano in mano e di vita in vita.

Speleologia arretrati on line

http://www.speleologiassi.it/arretrati/

Valore VS successo – Speleosicoriflessioni nel buio

Cerca di essere uno speleo di VALORE piuttosto che uno speleo di SUCCESSO.
Il VALORE è come la conoscenza di un particolare modo di armare, una costante personale che, sebbene migliorabile, sarà utile anche agli altri in futuro.
Il SUCCESSO sarà sempre come una fiammella di carburo che finita la sua era è stata rimpiazzata dall’elettrico e poi dal led… un traguardo superabile da qualcun altro dopo di te insomma…

Israele diventa il 36esimo partner di Eurobats

Con particolare piacere l’organizzazione di Eurobats informa che è stata depositata la richiesta di Israele per entrare a far parte di Eurobats.
Il passaggio diventerà effettivo a partire dal 14 gennaio 2015.
leggi la notizia su Eurobats

Consigliamo ai palestinesi dei territori occupati di travestirsi da pipistrello per essere tutelati ed evitare la propria estinzione.

Appuntamenti al buio a Padova

21 gennaio 2015

Anche quest’anno il Gruppo Speleologico Padovano organizza, in collaborazione con la Sezione CAI di Padova, tre serate dedicate all’esplorazione, dai Tepui a Krubera, senza dimenticare le grandi esplorazioni vicino a casa, nel Complesso del Buso della Rana.
Tutti gli appuntamenti li trovate nelle locandine alla pagina del blog del GS. Padovano.
Segnaliamo che la serata del 20/01/2015 è anche la prima della rassegna “Alpinismo e dintorni” .. questo ciclo di serate viene inaugurato proprio dai racconti di anni di ricerche speleologiche sui Tepui Venezuelani.

Le grotte di Napoli e dintorni nell’arte attraverso i secoli

Sul sito di Napoliunderground Fulvio Salvi sta raccogliendo nella gallery, sotto la sezione “Le grotte di Napoli e dintorni nell’arte attraverso i secoli”, tutte le immagini che riuscirà ad individuare complete, dove disponibili, di informazioni sugli autori, tecniche pittoriche, data di creazione, dimensioni della singola opera e sua attuale ubicazione.

Tenendo presente che molti vedutisti settecenteschi, perlopiù stranieri, non sempre riportavano fedelmente ciò che osservavano limitandosi in loco ad annotazioni “emotive” sui loro taccuini (schizzi e “ricordi” da sviluppare successivamente in patria secondo la richiesta dei committenti) e che nel tempo il territorio ha subito notevoli cambiamenti, ha reputato utile aprire anche una sezione nel forum dedicata a queste opere per commentare le singole immagini ed eventualmente postare fotografie attuali che riproducano, ove possibile, le medesime inquadrature e poter così correttamente individuare ogni cavità naturale e tufo traforato rappresentati.

Segui il link a Napoliunderground.org

Matese – scavo della dolina di Cul di Bove – Dajeeee!!!!