Gli strumenti per la topografia ipogea: LIDAR su smartphone, una nuova tecnica di topografia ipogea. Incontro con Simone Baglietto
Il secondo incontro on line mercoledì 9 febbraio sugli strumenti disponibili, organizzato dalla Commissione Catasto della SSI

Foto tratta dalla pagina Facebook Gruppo Grotte Borgio Verezzi - Grotta di Bric dell’Argento

Mercoledì 9 febbraio 2022, alle ore 21:00, avrà luogo un seminario on line dal titolo “LIDAR su smartphone, una nuova tecnica di topografia ipogea”, con lo speleologo Simone Baglietto del Gruppo Grotte Borgio Verezzi.

E’ il secondo webinar organizzato dalla Commissione Catasto della Società Speleologica Italiana sul proprio canale You Tube, dedicato allo sviluppo e realizzazione della topografia ipogea dopo il DistoX.

Il LIDAR, acronimo per Light Detection and Ranging, è un’avanzata tecnica di telerilevamento attivo per l’esecuzione di rilievi topografici ad alta risoluzione, mediante mezzo aereo su cui è installato un laser scanner composto da un trasmettitore (un laser), un ricevitore e un sistema di acquisizione dati. Il sistema LIDAR unisce l’elevata velocità di acquisizione dei dati all’altissima risoluzione.

Un rilievo LIDAR è un insieme di punti ad ognuno dei quali è associato un dato relativo alle coordinate geografiche, alla quota calcolata sulla base della differenza di tempo intercorsa tra il segnale emesso e quello riflesso e il valore dell’intensità di segnale riflessa. L’analisi dei punti riflessi e delle risposte consente a LIDAR di “penetrare”, riflettendo punti a vari livelli, con restituzione di una nuvola di punti laser che contiene all’interno informazioni geografiche su tutti gli elementi riflettenti presenti. Segue un lavoro di elaborazione, classificazione e attribuzione del proprio significato ad ogni dato, con discriminazione degli impulsi appartenenti alle diversi superfici.


In sintesi, il LIDAR è una sorta di scanner laser che cattura tutte le distanze di ogni oggetto attorno a sé. Finora per tale metodologia occorreva utilizzare stazioni fisse scomode per dimensioni che, con costi molto elevati, consentivano comunque una “cattura” LIDAR laser molto ampia.

Ne ha parlato con grande semplicità e chiarezza Tommaso Santagata in Cave Science Pills, nell’incontro dedicato al monitoraggio delle grotte di ghiaccio attraverso LIDAR e fotogrammetria.

La tecnologia non è nuova, ma si presta a sviluppi sorprendenti.

La novità è che questo sensore ora è integrato negli ultimi strumenti iPhone (tipo 12 Pro – 12 Pro Max – 13 Pro – 13 Pro Max), che consentono risultati visivi sorprendenti: la telecamera pare davvero galleggiare in grotta!

La distanza mediante iPhone appariva finora relativamente ridotta (circa 5 metri), pur rendendo possibile la realizzazione di ottimi lavori nel sottosuolo.

Dalle parole astratte al concreto, gli Speleologi del Gruppo Grotte Borgio Verezzi hanno sperimentato attivamente in questi mesi la scansione laser di alcune grotte, mediante strumenti telefonici avanzati tipo iPhone 13 Pro, con risultati molto soddisfacenti rilevati e descritti a fine 2021 nella Grotta di Bric dell’Argento, che si sviluppa nella dolomia di San Pietro ai Monti per circa 27 metri, nella zona di Finale Ligure – Le Manie.

Simone Baglietto spiegherà nel dettaglio l’attività svolta e i risultati ottenuti, mercoledì, nel corso del webinar, incluso il processo di sviluppo e restituzione in disegno e l’inserimento del prodotto finale nei portali del catasto.

L’incontro è gratuito e ha la durata di circa un’ora, con accesso sul canale You Tube della Commissione Catasto a questo indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=5q-t1e7Lw4w

Attraverso i “commenti” al video, sul canale YouTube, sarà possibile inviare eventuali domande, che la regia può selezionare e proporre al relatore.

Se si preferisce, invece, intervenire attivamente nella discussione, occorre inviare un’email di richiesta ad alessandro.vernassa@gmail.com o a marco.corvi@gmail.com ; si potrà così ricevere il collegamento alla stanza Jitsi del seminario, senza necessità di installare alcun programma, né effettuare registrazioni.

Marina Abisso – Genova
Speleo Club Gianni Ribaldone

Canale YouTube Commissione Catasto SSI
https://m.youtube.com/channel/UCnVdkx2v2tiwF577ParIDlQ/playlists

Fonti:
Utilizzo di una scansione laser 3D per il rilevamento dei mutamenti strutturali in grotte di sale e di ghiaccio. https://leica-geosystems.com/it-it/case-studies/science-and-education/using-laser-scanning-to-detect-structural-changes-in-salt-and-ice-caves

Scintilena: https://www.scintilena.com/grotte-in-3d-liphone-con-il-lidar-laser-scanner-potrebbe-dare-buoni-risultati-a-prezzi-abbordabili/12/22/

Cave Science Pills: Monitoraggio delle grotte di ghiaccio attraverso LIDAR e fotogrammetria – Tommaso Santagata

Foto 1, 2, 3, 4: pagina Facebook Gruppo Grotte Borgio Verezzi – Grotta di Bric dell’Argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.