il Pozzo del Miesole (900 m slm, Monte Cosce, – 60 m) e’ tornato all’attenzione degli speleologi. Nella grande sala alla base del pozzo da 50 il Gruppo Speleologico Sabino (GSS) ha iniziato nel maggio scorso uno scavo che ha portato alla scoperta di un nuovo ambiente abbastanza ampio.
I lavori di disostruzione continuano.
Di recente e’ iniziato anche un altro scavo in una zona diversa della stessa sala, ma non abbiamo per ora informazioni su chi siano gli autori.

Gianni Todini, Tullio Bernabei (GSS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.