E’ fresco di stampa il nuovo libro di Attilio Eusebio: Terre di Confine.
Oltre 130 pagine di avventure speleologiche e speleosubacquee sono raccontate dal protagonista.
Quarant’anni di attività raccolte in un volumetto corredato da immagini e ricordi dei vari protagonisti.

Libro terre-di-confine di Attilio Eusebio
La copertina del libro "Terre di Confine" di Attilio Eusebio

“Ho selezionato una ventina di episodi della mia vita speleologica e speleosubacquea” – dichiara l’autore – “Alcuni hanno fatto parte della storia della speleologia, altri forse meno, ma tutti sono stati, almeno per il mio vissuto, formativi e comunque passi importanti nella mia evoluzione. Ho cercato di tracciare e di caratterizzare in queste pagine oltre quarant’anni di attività.
Momenti di esplorazione chiaramente documentati ma anche di riflessione interiore. Chi ha compiuto queste avventure aveva venti anni e ora ne ha sessanta, ma le motivazioni che lo hanno spinto per oltre quaranta anni a cercare sempre qualcosa di nuovo, a esplorare dentro e fuori di sé sono le stesse: un esasperato, egoistico e trascendente bisogno di cercare qualcosa di nuovo.
Naturalmente nel tempo tutto si è evoluto; all’esuberanza giovanile si è sostituita una ricerca più matura, più intima e consapevole. Ma lo spirito non è cambiato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.