13 fra istruttori e docenti di speleologia, 10 allievi che hanno finalizzato il corso più 5 che hanno frequentato solo un’uscita e 3 splendide giornate passate a farci meravigliare dall’incredibile mondo che l’acqua ha scavato nel cuore delle nostre montagne, questo è stato in numeri il Corso Estivo di Speleologia organizzato dal Gruppo Speleo CAI Marostica barbastrji, sotto l’Egida della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI, conclusosi la scorsa domenica con l’uscita al Buso dea Pisatea, Altopiano del Faedo (VI). Abbiamo risalito per oltre due km i torrenti sotterranei che solcano il Buso della Rana, sferzati dai venti che corrono lungo i quasi 40km di questa grotta. Ci siamo preparati a scendere e salire le verticali sotterranee facendo una palestra di progressione su corda nel maestoso cavernone che si apre sulla sinistra idrografica della Valgadena, quasi al suo sbocco in Brenta. E poi infine siamo andati a scendere davvero le buie vie dell’acqua andando al Buso dea Pisatea dove, dopo una serie di antiche cascate abbandonate dai flutti, si entra nel torrente sotterraneo che ha scavato chilometri di gallerie ricche di concrezioni e forme imponenti, laghi e piccoli salti d’acqua. Quest’avventura del corso si è coclusa domenica ma ora un’altra ancora più grande aspetta tutti gli ormai ex allievi che vorranno continuare a farsi ammaliare dallo spettacolo delle grotte. Sono già in programma uscite per esplorare nuovi ambienti sotterranei, nuove grotte dove nessuno ha mai messo piede. Uscite per mapparle e raccogliere quanti più dati possibile in modo da poterne capire la genesi e il loro particolare ecosistema, farle conoscere a chi non è speleologo. L’anno scorso proprio in questi giorni due ex allievi del corso estivo di speleologia 2013 si accingevano a scoprire il più grande salone sotterraneo naturale del marosticense aprendo la strada per trovare nella stessa area altre 3 nuove grotte. Insomma non mancheranno emozioni per chi vorrà seguirci in quest’avventura chiamata speleologia. Intanto voglio ringraziarvi tutti, voglio ringraziare tutti i partecipanti a queste giornate di corso: INS Maurizio Mottin (G S CAI Marostica I barbastrji), Guido Maria Agostini (G S CAI Marostica I barbastrji), Luca Miotto (G S CAI Marostica I barbastrji), ISS Davide Michele Strapazzon (G S Geo CAI Bassano), Silvia Carlesso (G S CAI Marostica I barbastrji), Massimo Santini (G S CAI Marostica I barbastrji), Aurora Costenaro (G S CAI Marostica I barbastrji), Piero Manghisi (G S CAI Marostica I barbastrji), Giuseppe Visentin (G S CAI Marostica I barbastrji), Marina Presa (G S CAI Marostica I barbastrji), Andrea Grigoletto (G S CAI Marostica I barbastrji), IS Luca Dalle Tezze (G G Valdagno), ISS Giuseppe Zarantonello (G G Valdagno), Tiziano Viola (G G Valdagno), Nelda Busato, Flavio Noè, Anna Maria dal Ponte, Nicolò Barison, Marco Corradin, Enrico Grespan, Giulio Piras e Sofia, Davide Bertinazzo, Paolo Nizzardo, Francesca Ceccato, Francesco Toniazzo.

INS Valentina Tiberi
direttore del corso,
Segreteria Gruppo Speleologico CAI Marostica I barbastrji www.speleologia.biz

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.