Mavrovo 2017 – Caving project

Mavrovo 2017
Spedizione Macedonia Mavrovo

Partecipanti: Centro di Speleologia Montelago, Speleoclub Chieti, A.L.V.A.P., Gruppo Grotte e Forre C.A.I Sez. L’Aquila, , G.G.R., G.A.S.P. , G.S.U., Team Spit Sport.
Missione: Formare speleologi in Macedonia tramite corsi di I° livello; ricercare, esplorare e documentare cavità naturali sul territorio macedone; condurre analisi di tipo scientifico su acqua, minerali, flora, fauna e batteri presenti in queste grotte, e scansioni laser delle stesse; risalire ad insediamenti antropici attraverso la datazione dei reperti presenti nelle stesse cavità.


Il servizio tratta della Grotta dei Teschi (Articolo sull’ultimo numero di “Speleologia”) rinvenuta dagli speleologi italiani nel corso della spedizione “Gostivar 2016”, dove i reperti umani ritrovati sono stati analizzati dall’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e dove quest’anno sono intervenuti, oltre al biologo Michele Betti dell’Università di Urbino, il bioarcheologo Claudio Cavazzuti dell’Università di Durham, l’archeologa Alberta Arena della Sapienza di Roma e il geometra Matteo Tartaglini che ha eseguito l’analisi al laser scanning.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.