Questa mattina all’alba i sub dei Vigili del Fuoco, che coordinano le operazioni, hanno ripreso le ricerche del sub disperso all’interno della Grotta “Risorgenza di Cala Luna”. Le ricerche finora non hanno dato buon esito.

Attrezature del CNSAS in azione sulla banchina del porto

Questa mattina all’alba i sub dei Vigili del Fuoco, che coordinano le operazioni, hanno ripreso le ricerche del sommozzatore disperso all’interno della Grotta “Risorgenza di Cala Luna”. Le ricerche finora non hanno dato buon esito.

In un twitt il CNSAS Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico scrive:
“Dorgali: proseguono le ricerche del sommozzatore disperso a Cala Luna. Squadre speleosub del Soccorso Alpino e Speleologico si alternano a squadre di
@emergenzavvf . La grotta risulta essere molto profonda e con punti con scarsa visibilità.” nel twitt anche un video

In un altro Twitt dei Vigili del fuoco si legge:
“Sono continuate per tutta la notte a Dorgali (NU) le operazioni per la ricerca del sub segnato come disperso in loc. Cala Luna: sul posto operano 10 specialisti sommozzatori dei #vigilidelfuoco esperti in immersioni in ambiente speleo”

Secondo l’ANSA, la Procura di Nuoro ha aperto un’inchiesta sulla vicenda
Il sub disperso è un Agente della Questura di Nuoro, P.S. di 48 anni che si era immerso ieri mattina insieme a un istruttore del centro diving di Cala Gonone e altri quattro sub per esplorare la grotta della Risorgenza, ma non è più riemerso.

La Grotta dove si stanno effettuando le ricerche è la cavità conosciuta a Catasto Speleologico Regionale con la sigla 0844 SA\NU “Risorgente Cala Luna” che è stata esplorata per più di 3 km dagli speleosub, mentre il rilievo del Catasto riporta circa 600 metri di lunghezza.
Il Sub che ha un brevetto rilasciato dal Diving con cui stava facendo l’escursione, dovrebbe aver perduto il contatto con i compagni di immersione a circa 60 metri dall’uscita.

L’ANSA aggiunge: “Sul posto ci sono le motovedette della capitaneria di porto di Olbia i Carabinieri e i colleghi della Questura di Nuoro di Sedda.
Il comando dei vigili del fuoco del capoluogo barbaricino ha mandato sul posto l’Unità di crisi locale per il coordinamento di tutte le operazioni.”

Fonti:
ANSA https://www.ansa.it/sardegna

Twitter CNSAS https://twitter.com/cnsas_official/status/1415968154765996033

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.