Dopo due anni, dal 16 al 28 agosto 2022 il Gruppo Speleologico Martinese è tornato sulle Alpi Albanesi a Vrana e Madhe per continuare ad esplorare la Shpella Shtares, individuando circa 1100 metri di nuovi rami. La lunghezza complessiva si attesta a 5,8 km.

Abbiamo esplorato, fotografato e rilevato nuove gallerie e ambienti per cercare di dare un senso a questo labirinto sotterraneo” Scrivono i martinesi nella loro Pagina Facebook.

Sono stati installati termometri e anemometrim per monitorare l’aria e la temperatura al fine di raccogliere dati quantitativi e qualitativi nel corso di tutto l’anno e ottimizzare, così, lo studio dettagliato della grotta.

Prelevati campioni della fauna ipogea, per ampliare le conoscenze e per avvalorare le ipotesi già confermate negli anni passati della scoperta di nuove specie.

Maggiori info sulla pagina facebook del Gruppo Speleologico Martinese:

https://www.facebook.com/gsmartinese/posts/pfbid023UJ7wgsowsvsJfenb1xvaYTRasdcUQabWiCvbjT591MJ5HnZfTvHBDXjwUH1VXdAl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.